Viveva in Lombardia il più grande antico dinosauro carnivoro


Era lungo quasi 8 metri, pesava una tonnellata, viveva 200 milioni di anni fa in una spiaggia tropicale al limite di una foresta. I suoi resti sono stati trovati in una cava in provincia di Varese ed è stato chiamato Saltriovenator zanellai. La sua particolarità è che il più antico dinosauro carnivoro di grandi dimensioni e sposta indietro di 25 milioni di anni l’orologio dei rettili di questo tipo, appartenente al genere Ceratosaurus.

La cava in provincia di Varese

I resti vennero rinvenuti nel 1996 in una cava a Saltrio, conosciuta per aver fornito pietre con le quali sono state realizzate il Teatro alla Scala, la Galleria Vittorio Emanuele e il Palazzo Reale di Milano, e parte della Mole Antonelliana a Torino e della Cappella Colleoni a Bergamo. I resti del rettile del Giurassico sono anche i primi di dinosauro su cui sono state trovati segni di alimentazione di pesci e invertebrati marini, che suggeriscono che la carcassa rimase sul fondo marino a lungo prima di fossilizzare.

Stampante 3D

Gli studi sono duranti più di 20 anni e sono stati pubblicati sono ora nella rivista scientifica Peer J dai paletontologi Cristiano Dal Sasso, Simone Maganuco e Andrea Cau. Il rettile del Giurassico cacciava con la tecnica degli agguati: possedeva un cranio lungo quasi un metro e nella bocca c’erano lunghi denti affilati. «Anche se frammentario, lo scheletro mostra un mosaico di caratteri anatomici ancestrali e derivati», ha spiegato Dal Sasso, paleontologo del Museo di Storia Naturale di Milano. «Non tutti i frammenti combaciano, ma ci hanno consentito di ricostruire la forma di intere ossa grazie anche a una stampante 3D.

19 dicembre 2018 (modifica il 19 dicembre 2018 | 14:52)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/scienze.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *