Vela, Maserati sfida l’Atlantico dalle Canarie ai Caraibi: obiettivo record


partita a mezzogiorno la quinta edizione della RORC Transatlantic Race, organizzata dal Royal Ocean Racing Club: 10 le imbarcazioni allineate sulla starting line a Lanzarote, Canarie, pronte a percorrere le 2995 miglia attraverso l’oceano Atlantico che le separano dal traguardo a Grenada, nei Caraibi.
Con un vento di 9 nodi da SW, i due trimarani in gara hanno tagliato la linea del via quasi allineati: Maserati Multi 70 partito solo pochi secondi dietro a PowerPlay, il MOD 70 inglese con skipper Ned Collier Wakefield gi battuto a ottobre nella Rolex Middle Sea Race. Obiettivo dei due trimarani, oltre alla vittoria nella loro categoria, sar sfidare il record di velocit della regata per i multiscafi, fissato nel 2015 da Lloyd Thornburg che, a bordo dell’americano Phaedo3, ha tagliato il traguardo dopo 5 giorni, 22 ore, 46 minuti e 3 secondi.

Pochi minuti prima di mollare gli ormeggi, lo skipper Giovanni Soldini ha detto: Siamo molto contenti di partire e di confrontarci un’altra volta con un MOD 70 con un equipaggio cos tosto come quello di PowerPlay. Il nostro Team carico e tonico: ce la metteremo tutta come al solito!. L’equipaggio di Maserati Multi 70, che accompagner lo skipper Giovanni Soldini per questa regata, composto da 6 esperti velisti: gli italiani Guido Broggi (randista), Nico Malingri e Matteo Soldini (entrambi grinder e tailer); gli spagnoli Carlos Hernandez Robayna (tailer) e Oliver Herrera Perez (prodiere); il francese Franois Robert (pitman). Per un’avaria subita da Maserati nel trasferimento alle Canarie (timone di dritta perso nell’urto con un oggetto galleggiante), il trimarano di Soldini non potr fare foiling mura a sinistra.

24 novembre 2018 (modifica il 24 novembre 2018 | 15:34)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *