Unicredit si muove su Commerzbank: per il Ft è l’alternativa a Deutsche


Unicredit sta preparando un’offerta su Commerzbank, la seconda banca tedesca, con circa 50 mila dipendenti e 462 miliardi di attivi. Lo scrive il Financial Times. L’entrata in scena dell’istituto italiano arriva nel momento in cui il gruppo bancario tedesco in trattativa per una fusione con Deutsche Bank: secondo la Sddeutsche Zeitung, infatti, i colloqui sulla possibile fusione fra il primo gruppo bancario tedesco, Deutsche Bank, e Commerzbank potrebbero entrare in una fase decisiva gi nel weekend. Per il Financial Times, per, in caso di fallimento delle trattative tra i due gruppi bancari tedeschi Unicredit sarebbe pronta a intervenire.

I nodi in Germania

Secondo la Sddeutsche Zeitung il nodo principale da sciogliere per la fusione tra i due gruppi bancari tedeschi riguarda il capitale: a seconda di come verrebbe strutturata l’operazione, il fabbisogno di mezzi freschi potrebbe arrivare a dieci miliardi di euro. In quest’ultimo caso la diluizione non verrebbe accettata dagli azionisti di Deutsche Bank. I negoziati — scrive il quotidiano tedesco — avrebbero dunque toccato l’ipotesi di ricorrere a un avviamento negativo per Commerzbank da mettere a bilancio della societ post-fusione, riducendo cos il fabbisogno di capitale. Secondo l’agenzia Reuters, le due banche sarebbero divise sulla tempistica del negoziato, con Commerz che preme per una decisione preliminare rapida. Un ampio fronte parlamentare nel Bundestag sarebbe pronto a bloccare qualsiasi tentativo di iniettare denaro pubblico per favorire la fusione. Chiss cosa succederebbe se l’offerta italiana si concretizzasse. Perch poi, in ogni caso, tutto finirebbe con il dipendere dalle autorit tedesche e dal governo di Berlino.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *