Udinese-Milan 0-1, pagelle: Musso maestoso; provvidenza Romagnoli, Castillejo energico


Musso: 7
Molti da queste parti in porta vorrebbero Scuffet, l’argentino ammutolisce i critici con una prestazione maestosa.

Opoku: 5
Impeccabile fine al gol sul quale ha responsabilit evidenti, lui a farsi sfilare da sotto al naso la palla decisiva.

(Ansa)
(Ansa)

Troost-Ekong: 5,5
Coordina la linea con una piglio da veterano fino all’assedio finale, l cede pure lui.

Samir: 5,5
Nel primo tempo si sgancia con costanza, saggiamente pi cauto nella ripresa.

Ter Avest: 6
una delle mosse a sorpresa di Velazquez, la sua fisicit inguaia Laxalt. Torner utile.

Fofana: 6,5
Inesauribile mezz’ala con enormi margini di crescita. E ha solo 23 anni.

Mandragora: 6
Regia e manovalanza. Si sdoppia sulle due incombenze senza difficolt, poi per cala.

De Paul: 5,5
Non una gran trovata piazzarlo a quaranta metri dalla porta avversaria, cos il suo indiscutibile talento svanisce.

Stryger: 5
Larsen Applicato, tatticamente inappuntabile, cicca per una palla facile nel cuore dell’area: poteva cambiare la partita.

Lasagna: 6
Manca la risolutezza, non l’impegno.

Pussetto: 5,5
Si muove senza sosta da una parte all’altra del versante, ma combina poco.

Nuytinck: 4
Rosso senza senso.

Velazquez: 5,5
Ha la colpa di non individuare i correttivi al vigoroso ritorno del Milan nella ripresa.

Queste invece le pagelle del Milan che, al 97’, riaggancia il quarto posto insieme alla Lazio:

G. Donnarumma: 6,5
Riscatta una serata cos cos con la complicata respinta su Lasagna in un momento cruciale.

Abate: 6,5
Quando serve, c’. L’anticipo su Pussetto nel secondo tempo vale un gol.

Zapata: 6
D sempre l’impressione di esser l l per combinarla grossa, stavolta per non succede. Lucido, finalmente.

Romagnoli: 7,5
L’uomo della provvidenza, capitolo secondo. E non solo per il gol, pure questo formidabile. L’anima di questo Diavolo, sempre pi.

R. Rodriguez: 6
Avvio meno baldanzoso del solito, cresce col passare dei minuti.

Suso: 6
La magia stavolta non c’, qualche imprecisione di troppo sotto porta. Ma ogni giocata un’idea.

Kessie: 6
la sintesi stessa della serata rossonera: primo tempo tiepido, ripresa bollente.

Bakayoko: 6
Segnali di crescita. Pi reattivo, pi dentro al gioco. Qualcosa si muove.

Laxalt: 5,5
Finisce spesso in mezzo alla tenaglia di Fofana e Ter Avest.

Higuain: 5,5
Si deve arrendere dopo una mezz’oretta per una botta al fianco. Fin l, un filo scarico.

Cutrone: 6
Movimento, impegno, la solita rabbia. Fino all’ultimo.

Castillejo: 6,5
Porta energia ed entusiasmo, con lo spirito giusto.

Gattuso: 6,5
La vuole vincere e la vince, nonostante le assenze e Higuain che esce quasi subito. Avr difetti, ma che cuore questo Diavolo

4 novembre 2018 (modifica il 4 novembre 2018 | 23:23)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *