Ucciso a Pesaro era sotto protezione –


(ANSA) – PESARO, 26 DIC – Non era a Pesaro per scelta ma
perché sottoposto a uno speciale programma di protezione in
quanto fratello di collaboratore di giustizia Marcello Bruzzese,
il 51enne calabrese ucciso ieri pomeriggio da due killer a volto
coperto che gli hanno esploso contro 30 colpi di pistola mentre
parcheggiava in garage sotto casa. Abitava con la famiglia in
un’abitazione pagata dal ministero degli Interni.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *