Trieste ferma Venezia, Cremona passa a Brindisi. Torino cade in casa


Venezia prosegue contro Trieste il suo momento nero in casa (5 sconfitte nelle ultime 7 gare interne, considerando anche l’Europa) e consegna il titolo di campione d’inverno a Milano che a Natale si era liberata senza patemi di Brescia. L’Alma conquista 75-83 il derby del Nord-Est grazie a un secondo quarto perfetto (31 punti e 11/13 su azione) in cui arriva a toccare il massimo vantaggio sul +14 (29-43). La Reyer prova a sfruttare l’energia di Washington (15 punti) per ipotizzare il ribaltone ma nel finale mette il punto esclamativo sul successo ospite il grande ex Peric, autore di 14 punti e 7 rimbalzi in 23 minuti. La squadra di Dalmasson colleziona il 5° successo nelle ultime 6 giornate ed si avvicina alle Final Eight di Coppa Italia mentre gli orogranata scivolano a -6 dalla capolista.

Brindisi-Cremona 80-86

La Reyer entra ufficialmente nel mirino di Cremona che a Brindisi si conferma devastante in trasferta dove ha perso solo 1 gara (al Forum d’Assago) delle 6 disputate. Aldridge illumina il blitz 80-86 con 29 punti (massimo stagionale) e 6/10 dall’arco ma al suo fianco è fondamentale il contributo di Diener che scrive 7 dei suoi 20 punti nell’ultimo quarto. Ai pugliesi non bastano i 18 punti di Chappell e i 17 a testa di Moraschini e Brown. Con questo successo la Vanoli sale a quota 16 punti e affianca Varese che aveva dominato il derby contro Cantù.

Pistoia-Trento 70-78

Risale in maniera prepotente Trento che sul campo di Pistoia inanella la terza vittoria consecutiva e tiene accesa la speranza della qualificazione alla Coppa Italia. Ancora una volta il protagonista per la Dolomiti Energia è Craft, firmatario di 22 punti. Doppia doppia da 12 punti e 12 rimbalzi di Krubally per Pistoia che paga il 2 su 14 dall’arco e allunga a 3 la striscia di sconfitte.

Sassari-Pesaro 114-73

Santo Stefano sul velluto per Sassari che rifila 41 punti di scarto a Pesaro, il cui ultimo successo risale al 25 novembre. La Dinamo mette in scena una grande prova corale e manda 8 uomini in doppia cifra nel successo 114-73: il top scorer è Smith con 18 punti e 5/8 da tre. Blackmon, McCree e Artis firmano 49 punti in tre ma penalizzano la VL tirando con un pessimo 2/16 complessivo dall’arco.

Torino-Avellino 79-96

Sconfitta pesante per Torino che nel primo tempo si porta sul +10 contro Avellino ma poi cade 79-96. Con un parziale di 40-20 nei primi 16’ della ripresa la squadra di Vucinic ribalta l’inerzia del match grazie al talento di Sykes e Green che totalizzano 47 punti in due. Per i padroni di casa 19 punti di Moore.

26 dicembre 2018 (modifica il 26 dicembre 2018 | 22:56)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *