Tennis, Murray annuncia il ritiro «Troppo dolore, non ne posso più»


Alla vigilia di scendere in campo agli Australian Open (luned contro lo spagnolo Bautista Agut), Andy Murray annuncia il ritiro dal tennis. Non subito, il suo piano sarebbe andare avanti fino a Wimbledon (che ha vinto due volte) ma ammette di non sapere se ci riuscir perch il dolore troppo forte. Trentuno anni, vincitore di tre Slam e due ori olimpici, al momento dell’annuncio Murray scoppiato in lacrime.

Non posso continuare, questo potrebbe essere l’ultimo torneo ha detto in lacrime il tennista scozzese, che comunque ha confermato che prender parte regolarmente al torneo australiano dove stato 5 volte finalista. La decisione del ritiro legata, come lui stesso ha spiegato, al persistere di un dolore all’anca destra che lo tormenta ormai da 2 anni. Durante l’off-season a dicembre ho parlato con il mio team e ho detto che non potevo continuare ad andare avanti cos, che avevo bisogno di mettere un punto perch non potevo continuare senza avere alcuna idea su quando il dolore sarebbe cessato. Smetto perch voglio tornare a fare le cose comuni, come mettere una scarpa o un calzino, senza sentire male. Ho l’anca davvero molto danneggiata, il chirurgo che mi ha operato lo scorso anno me lo ha confermato. L’intervento dello scorso anno non servito a molto. Ho la possibilit di sottopormi ad un altro intervento chirurgico, un po’ pi invasivo di quello che ho gi fatto, che mi rimetterebbe in sesto l’anca. Mi permetterebbe di avere una migliore qualit della vita, di essere libero dal dolore. E’ qualcosa che sto seriamente considerando, ovviamente per non ci sono garanzie. Ma il motivo per cui sto prendendo in considerazione l’operazione non quello di poter tornare al tennis professionistico ma semplicemente per avere una migliore qualit di vita”.

11 gennaio 2019 (modifica il 11 gennaio 2019 | 11:58)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *