Tennis, la carica del 101: Federer stende Isner ed è il più vecchio re di un Masters 1000


Roger Federer eterno. Il 37enne svizzero ha battuto nettamente lo statunitense John Isner, vincendo la finale del Miami Open, secondo Atp Masters 1000 della stagione disputato all’Hard Rock Stadium (la casa dei Miami Dolphins del football Nfl), nuova sede dell’appuntamento sul cemento della Florida, in precedenza ospitato a Crandon Park di Key Biscayne. Federer, numero 5 del mondo, si imposto nel secondo torneo vinto della stagione, in appena un’ora di gioco, col punteggio di 6-1, 6-4.

Ma Isner, che fino alla finale non aveva concesso nemmeno un set agli avversari e aveva ceduto il servizio appena 4 volte su 60 game giocati, ha accusato problemi al piede destro durante tutto il match, cedendo di schianto nella finale pi vecchia della storia del torneo (70 anni in due). Per lo svizzero, che il pi vecchio vincitore di un Masters 1000, diventano cos 101 i trofei in bacheca, su 154 finali disputate: di queste, 50 a livello di Masters 1000 (un record perch Nadal e Djokovic sono a 49), con 28 successi.

A Miami per lui poker di vittorie, a 17 anni dalla prima finale disputata nel 2002 e persa contro Agassi e a 14 anni dal primo successo (gli altri due sono arrivati rispettivamente nel 2006 e nel 2017). Per il 33 enne americano Isner, che era il campione uscente a Miami ed numero 9 al mondo, restano invece 14 i titoli in carriera, su 27 finali disputate.

31 marzo 2019 (modifica il 31 marzo 2019 | 22:57)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *