Tennis, il russo Zhzhenov debutta in Davis a 14 anni (ma non è record!)


Il suo nome è Zhzhenov, Konstantin Zhzhenov. È russo, fa il tennista e nel week end farà il suo debutto in Coppa Davis, da riserva. Ma a colpire, delle generalità di Costantino, è la data di nascita: 17 aprile 2004. Un super Millennial. Ciò significa che il bambino russo vestirà per la prima volta la maglia della sua Nazionale a 14 anni, 9 mesi e 23 giorni. Precoce? Molto, ma nei libri dei record della Davis c’è chi ha fatto di meglio: Marco De Rossi, infatti, nel 2011 è sceso in campo a soli 13 anni e 319 giorni per San Marino. Un primato che il giocatore conserverà per sempre, essendo stato poi introdotto il divieto di convocare in Davis atleti di età inferiore a 14 anni.

Primo primato del nuovo formato

La nuova Davis, trasformata nei contenuti (si gioca solo venerdì e sabato, match due set su tre) e nel format (dopo le qualificazioni — l’Italia è impegnata a Calcutta con l’India —, si disputeranno le finali in sede unica, a Madrid, con 18 squadre), batte quindi il primo record. Zhzhenov affiancherà i più noti compagni Karen Khachanov, Daniil Medvedev, Andrey Rublev ed Evgeny Donskoy, selezionati dal capitano Shamil Tarpischev per l’incontro di qualificazione contro la Svizzera (senza Federer e Wawrinka) in programma alla tennis Arena di Biel. Konstantin è il tennista più giovane tra i 116 selezionati dai capitani per le sfide del turno di qualificazione. Se debuttasse, diventerebbe il giocatore russo più precoce a difendere i colori del proprio Paese, visto che il record attualmente appartiene ad Andrey Rublev, che esordì a 16 anni e 329 giorni, nel 2014, contro il Portogallo.

«The IceBorg»

Soprannominato «The IceBorg», sia per la pacatezza in campo che per una certa somiglianza alla leggenda di Stoccolma Bjorn Borg, dopo essersi messo in mostra nelle categorie under 12 e under 14, Zhzhenov si è fatto notare nella passata stagione quando ha chiuso imbattuto, in singolare e doppio, la European Summer Cup Under 14 dove la Russia ha sfiorato il successo, per poi conquistare il Tennis Europe Masters under 14 a Reggio Calabria. I tratti distintivi, pare, al di là dell’età, del predestinato.

29 gennaio 2019 (modifica il 29 gennaio 2019 | 16:20)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *