Tegola Milan, Romagnoli va k.o. il difensore s’infortuna in Nazionale


La maledizione degli infortunati continua. Alessio Romagnoli ha lasciato il centro tecnico di Coverciano dopo che ha rimediato un problema muscolare alla gamba. Secondo i primi riscontri pare che si tratti di una contrattura. Se per la nazionale di Roberto Mancini il problema facilmente risolvibile (non avrebbe giocato domani con il Portogallo e al suo posto stato chiamato Francesco Acerbi), per Gattuso il forfait una botta difficile da digerire. Nello stesso segmento l’allenatore rossonero deve gi fare a meno di Caldara, out per almeno tre mesi a causa di uno strappo al polpaccio destro e per la lesione parziale del tendine d’Achille, e di Musacchio, fuori minimo due mesi per una lesione al legamento crociato posteriore. Al momento ha solo Zapata come centrale difensivo a disposizione: al massimo potrebbe riadattare Rodriguez, utilizzare il baby Simic o adattare Kessie. Una botta durissima in vista della sfida-spareggio per il quarto posto prevista la prossima domenica all’Olimpico con la Lazio per la ripresa del campionato. Per la prognosi completa serviranno ulteriori accertamenti.

16 novembre 2018 (modifica il 16 novembre 2018 | 17:53)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *