stiamo pianificando i prossimi dieci anni di Star Wars –


Subito dopo l’arrivo online del trailer di Star Wars: The Rise of Skywalker  erano arrivati due comunicati leggermenti diversi tra loro, uno dal presidente della Disney Bob Iger e l’altro dalla presidente della Lucasfilm Kathleen Kennedy.

Bob Iger


Iger durante la presentazione di Rogue One: A Star Wars Story
Iger durante la presentazione di Rogue One: A Star Wars Story

In realtà i comunicati nel suo caso sono due: il primo, più pratico è che Iger ha confermato che lascerà la carica di presidente della major nel 2021, anno in cui andrà a concludersi il suo contratto. Iger era al comando fin dal 2005 e il piano per la successione è già in atto.

Ma è stato il secondo a fare più clamore: la saga di Star Wars si prenderà una pausa dopo l’uscita di dicembre:

Ci prenderemo un po’ di tempo per resettarci, perché con questo nono capitolo la saga degli Skywalker avrà una fine.

Precisa però che ci sono film in via di sviluppo, ma non li hanno ancora annunciati ufficialmente.

E aggiunge che per ora si concentreranno  sulle serie ambientate nella galassia in arrivo su Disney+.

Kathleen Kennedy




il boss della Lucasfilm, in una intervista con The Hollywood Reporter ha prima dichiarato che sapevano che avrebbero chiuso la saga degli Skywalker ancora prima di realizzare Star Wars: Il risveglio della Forza.

Ma ha anche sottolineato:

Stiamo guardando alla prossima saga, non solo a una trilogia, ma a dieci anni se non di più.

La Kennedy aggiunge che The Rise of Skywalker è il culmine della saga degli Skywalker, ma non lo è nemmeno lontanamente per Star Wars.

Il mese prossimo infatti la produttrice ha in previsione un incontro con il duo di Game of Thrones D.B. Weiss e David Benioff e il regista di Star Wars: Gli ultimi Jedi  Rian Johnson proprio per discutere lo sviluppo delle loro trilogie annunciate tempo fa e scollegate dalla saga principale, ma non solo, anche per vagliare tutte le altre possibilità.

Palpatine

E a dissipare ogni dubbio su quella risata malefica sul finale del trailer di Star Wars: The Rise of Skywalker ci ha pensato il giornalista di Empire James Dyer, con il tweet che vedete qui sopra, postato dopo la presentazione ufficiale del film alla Star Wars Celebration: 

Nel caso ci fosse ancora delle ambiguità sul trailer (e la comparsa di Ian McDiarmid al panel), posso confermare al cento per cento che Palpatine tornerà in Rise of Skywalker. L’ho appena chiesto a JJ (Abrams). Lui è elettrizzato e leggermente incredulo che la presenza di McDiarmid sul set del film non sia arrivata di straforo on line.

Naturalmente sono già scoppiate le più svariate ipotesi sul ritorno dell’imperatore dopo la sua caduta apparentemente mortale nel pozzo sul finale di Star Wars: Il ritorno dello jedi, voi cosa ne pensate, fantasma del lato oscuro, ologramma, o in qualche modo è riuscito a sopravvivere?

Star Wars: The Rise of the Skywalker (in attesa di scoprire il titolo italiano) è previsto in uscita da noi il 18 dicembre, due giorni prima dell’uscita americana, vi lasciamo con il teaser sottotitolato in italiano:




https://www.youchannel.org/feed/

Cerchi un autonoleggio ?

Scegli ora: Autonoleggio Economico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *