Spalletti riacquista Nainggolan: il Ninja è pronto a prendersi l’Inter


tempo di ricominciare a giocare, non solo alla roulette, per Radja Nainggolan. L’uomo pi atteso, l’acquisto pi costoso dell’estate (39 milioni), l’alieno che doveva accendere i razzi dell’astronave Inter, finora non s’ visto. Ha fatto parlare di s pi per gli infortuni e le serate al casin di Montecarlo che per le presenze e i gol, appena due contro Bologna e Psv. Negli ultimi due mesi ha speso in campo la miseria di 110 minuti, molto meno di quanto gli sono costate le serate al tavolo da gioco, chiuse con corpose perdite e una truffa da 150 mila euro per gli assegni che una banda di malviventi gli ha clonato.

Le sregolatezze della vita privata finiscono per entrare in quelle del professionista se il rendimento non adeguato e se il recupero dal secondo infortunio alla caviglia si dilata troppo, come successo. A Verona, contro il Chievo di Di Carlo che nelle ultime cinque partite non ha mai perso e ha fermato Napoli e Lazio, il 30enne belga prova a prendersi l’Inter. Chiss se il gran gol nell’ultimo allenamento l’inizio di un’altra storia, finalmente continua a proficua.

Nainggolan sta migliorando, si allenato correttamente. A noi riguarda il campo e l’atteggiamento in partita, il resto non ci interessa. Abbiamo una societ presente. Non solo d’ufficio la difesa di Spalletti: il tecnico ha voluto l’ex romanista, su di lui ha investito e per lui ha garantito, va ripagato. Nainggolan stato coccolato e atteso, ora il momento di dimostrare di non essere un giocatore in una parabola discendente e con atteggiamenti non consoni. Se non mi godo la vita ora che sono giovane quando dovrei farlo? Se facessi solo casa-campo, la mia testa non funzionerebbe bene e mi esaurirei, ho bisogno anche di rilassarmi, ha confidato il belga qualche giorno fa alla rivista Undici. Il riposo del Ninja per adesso finito, all’Inter serve il combattente, perch i nerazzurri nelle ultime quattro trasferte tra campionato e Champions hanno incassato tre sconfitte e un pari.

La vittoria con l’Udinese stata la ripartenza dopo l’eliminazione dalla Champions, la gara contro il Chievo deve confermare la ripresa dei nerazzurri, all’ultimo passaggio prima del big match di Santo Stefano con il Napoli. Spalletti qualche cambio lo far, senza stravolgere granch nonostante le tre partite ravvicinate che lo aspettano. Sono per gli impegni sulla carta pi semplici quelli temuti dal tecnico: l’Inter uscita sconfitta contro squadre alla portato come Sassuolo, Parma e Atalanta. L’allenatore gradirebbe non ripetere e regalare una vittoria al presidente Steven Zhang che ha ieri compiuto 27 anni. Attraverso il suo impegno riusciremo a lavorare nel modo corretto: lui il capo ci dar le indicazioni per la strada giusta. A Verona ci sar anche il nuovo ad, Beppe Marotta, ieri in visita ad Appiano Gentile. Per lui il lavoro inizier con il mercato di gennaio. Per Spalletti migliorare la rosa attuale non facile, ma se ci fosse un’opportunit…. Gi, ma il vero acquisto potrebbe essere Nainggolan.

21 dicembre 2018 (modifica il 21 dicembre 2018 | 22:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *