Seeing AI, l’app che aiuta i non vedenti con l’intelligenza artificiale –


Seeing AI

Seeing AI è un’app progettata per fornire alle persone non vedenti o ipovedenti un modo più semplice per capire il mondo che li circonda. Come avviene ciò? Con l’ausilio delle fotocamere presenti sugli smartphone e della tecnologia di intelligenza artificiale.

L’app aiuta a svolgere in modo indipendente attività quotidiane, in un modo innovativo che sfrutta le più recenti tecnologie. Seeing AI può aiutare gli utenti, ad esempio, a leggere il testo stampato nei libri, i menu dei ristoranti. O, ancora, i cartelli stradali e appunti manoscritti; nonché a identificare banconote, e prodotti tramite il loro codice a barre.

Seeing AIL’app, sfruttando la tecnologia di riconoscimento facciale del dispositivo, può persino descrivere l’aspetto fisico delle persone e prevederne l’umore. Lanciata nella sua prima versione nel 2017, Microsoft ha di recente rilasciato un corposo aggiornamento.

Seeing AI si aggiorna

Microsoft ha annunciato nuove funzionalità per Seeing AI. Un update con miglioramenti ispirati dal ricco contributo di feedback da parte della comunità di utenti.

La nuova funzione Explore Photo consente di ascoltare una descrizione degli oggetti all’interno di un’immagine e la relazione spaziale tra loro. La funzionalità si basa sulla tecnologia di Azure Cognitive Services, tra cui il Custom Vision Service in tandem con l’API Computer Vision.

Per utilizzare questa nuova funzionalità agli utenti basta spostare il dito sull’immagine, sfruttando il touch-screen. L’app descrive gli oggetti in base alla posizione nella scena. È possibile analizzare immagini dalla sezione Scene dell’app, o anche richiamando la funzione dal menu delle opzioni da altre app.

La nuova versione introduce inoltre il supporto nativo per iPad, per la prima volta dall’introduzione dell’app. Il supporto per iPad, spiega Microsoft, è particolarmente importante per le persone che utilizzano Seeing AI in ambienti accademici o professionali.

Microsoft, con il nuovo aggiornamento, ha apportato anche miglioramenti nella gestione dei channel, i vari “canali” dell’app. Gli utenti possono ora personalizzare l’ordine in cui vengono mostrati i canali, consentendo un accesso più facile alle funzioni preferite.

È ora anche più semplice l’accesso alla funzione di riconoscimento facciale sul canale Person, spostata direttamente sulla schermata principale. Inoltre, quando si analizzano le foto da altre app, Seeing AI fornirà segnali audio che indicano che sta elaborando l’immagine.

Saqib Shaikh, Software Engineering Manager e Project Lead per Seeing AI

Seeing AI è disponibile per il download gratuito da App Store, anche italiano, ma al momento l’app è in inglese.

Sul sito Disability Answer Desk, raggiungibile a questo link, Microsoft offre informazioni sull’accessibilità nei suoi prodotti e tecnologie.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *