Scrive una lettera per la sua mamma e poi si suicida –


Il gesto estremo di una ragazzina di 11 anni che prima di buttarsi dal ponte scrive una letterina strappalacrime alla mamma che non ha potuta aprirla fino alle 18, quando era troppo tardi per salvarla

Ti voglio bene, mi dispiace tanto“, si conclude così la lettera indirizzata alla madre di Ursula Keogh che si è gettata da un ponte di Bradford in Gran Bretagna perché non ha retto il peso della vita. Una ragazzina che era più matura di quanto dimostrassero i suoi anni, riporta Il Messaggero, che raccoglie la sua drammatica storia.

Il suicidio è avvenuto a gennaio ma i tabloid inglesi ne stanno parlando soltanto in queste ore. Il corpo della ragazzina è stato ritrovato dopo poche ore nel fiume che attraversa la città di Bristol (circa 300mila abitanti). Come ogni mattina la 11enne si era recata a scuola, aveva abbracciato la madre prima di uscire di casa e le aveva detto che le voleva bene. Poi la giornata scolastica, in cui la ragazzina non ha dato alcun problema né segni che potessero far presagire l’insano gesto.

Poi aveva preso il pullman per recarsi sul ponte da cui si sarebbe buttata, ma prima ha incontrato una sua amichetta alla quale ha consegnato una letterina con scritto “Aprire solo dopo le 18“.

La ragazzina era stata vista in passato anche da alcuni specialisti che non hanno tuttavia riscontrato gravi sintomi di depressione e, dopo un breve periodo di cura è coumunque tornata a casa.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *