Sci di fondo, Pellegrino trionfa nella sprint tecnica libera di Lillehammer –


ROMA – Federico Pellegrino ha vinto la sprint a tecnica libera di Lillehammer (Norvegia), valido per la Coppa del Mondo di fondo. Per il vice-campione olimpico di Pyengochang si tratta del dodicesimo trionfo in carriera, che gli permette di consolidare il comando nella graduatoria individuale dei fondisti italiani più vincenti in Coppa, doppiando Pietro Piller Cottrer fermo a quota sei, mentre al terzo posto c’è Cristian Zorzi con 5. In campo femminile domina Stefania Belmondo con 23 trionfi davanti a Manuela Di Centa con 15, i podi complessivi fra prove individuali e staffette salgono a 356: 173 maschili e 183 femminili. Una vittoria prepotente, di classe, di chi ha voglia di mostrare al mondo che la voglia di vincere è ancora intatta dopo una carriera che comincia a essere ricca di soddisfazioni. Federico Pellegrino trionfa alla maniera dei grandi campioni nella sprint in tecnica libera che ha aperto il minitour di Lillehammer, arrivando al traguardo della finale a sei a braccia alzate. La sua è stata una cavalcata entusiasmante, fatta di una straordinaria accelerazione sulla salita posta prima della lunga discesa che portava al rettilineo conclusivo, nella quale ha fatto la differenza, tanto da affrontare gli ultimi duecento metri con discreta tranquillità, mentre alle sue spalle il norvegese Emil Iversen ha preceduto il canadese Alex Harvey nella corsa al secondo posto. A dare ulteriore stimolo al campione valdostano ci ha pensato indirettamente Johannes Klaebo, il quale è rimasto vittima in semifinale di un incidente di gara, nel quale è inciampato proprio in salita, rompendo nella fase più critica un bastoncino, con la conseguenza di perdere di vista gli avversari. Un infortunio simile è accaduto a Francesco De Fabiani, brillante nel qualificarsi per i quarti, ma eliminato a causa di una caduta in salita.

Eliminati nelle qualificazioni Giandomenico Salvadori, Maicol Rastelli e Doietmar Noeckler. Per Pellegrino si tratta del successo numero 12 in carriera (21° podio individuale), che gli consente inoltre di consolidare il primo posto nella classifica dei vincitori di tutti i tempi nella specialità sprint. La classifica generale di coppa vede al comando Bolshunov con 210 punti davanti a Iversen con 176 e Klaebo con 133, Pellegrino sale al settimo posto con 80. Domani il programma prevede una 15 km in tecnica libera, domenica 2 dicembre conclusione del trittico con una 15 km in tecnica classica ad inseguimento. La sprint femminile registra la vittoria a sorpresa della svedese Jonna Sundling, al primo trionfo della carriera, che ha rimontato sul traguardo la più nota connazionale Stina Nilsson, terza la statunitense Sadie Bjornsen. Buono il 14° posto di Greta Laurent, unica azzurra presente, apparsa decisamente più in palla rispetto alle scorse stagioni. In classifica generale Belorukova comanda con 150 punti davanti a Nilsson con 110 e Ingemarsdotter con 107. Domani il programma prevede una 10 km in tecnica libera, domenica conclusione del trittico con una 10 km in tecnica classica ad inseguimento. (In collaborazione con Italpress)


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *