Scafatese, battuta la Battipagliese con Sperandeo e Siciliano: 2-0 –


SCAFATI – Una Scafatese convincente batte la Battipagliese e torna alla vittoria dopo l’immeritato black out della scorsa settima; il tecnico Contaldo conferma lo stesso undici che affrontò la Virtus Avellino e i suoi uomini ripagano la fiducia esprimendo per almeno un’ora un calcio a tratti spettacolare e frizzante. Al minuto numero 9 sono i canarini a passare in vantaggio: Roghi pesca Sperandeo che in area di rigore gira di testa e insacca la sua quinta rete con la maglia gialloblu. Al 34’ incursione in area del capitano Guido Avino che serve un liberissimo Siciliano sul secondo palo ma il numero 10 cicca la conclusione e il pallone si spegne sul fondo. Tre minuti dopo l’esterno gialloblu ha l’occasione per rifarsi: un fantastico Sannino fa tutto il campo palla al piede, vede libero nuovamente Avino, lancio per Siciliano che al volo di destro aggiusta la mira e sigla il raddoppio canarino.

IL RISULTATO NON CAMBIA – La ripresa si apre con un altro acuto scafatese, lancio per Sperandeo e sinistro chirurgico che per poco non centra lo specchio. Sembrerebbero esserci i presupposti per una gara in discesa, anche perché la Scafatese spinge troppo sulla fascia di Manzo, padrone del lato sinistro del campo, ma la Battipagliese torna in corsa alzando il baricentro e guadagnando metri, mentre la Scafatese si ritrova in difficoltà. Al 77’ tiro di Senatore e grandissima risposta di Menzione che devia in angolo. All’84’ fallo di mani in area di Manzo, rigore fischiato dal direttore di gara ma sbagliato da Campione, ipnotizzato dalle finte sulla linea di Menzione che intuisce il lato anche se il pallone calciato dal bianconero termina direttamente fuori. In pieno recupero arriva prima la traversa di Roghi dalla distanza, lanciato in ripartenza dopo che gli ospiti si erano riversati tutti in attacco, e poi l’espulsione amara per Rinaldi, uno dei migliori in campo dei suoi.

TUTTO SUI DILETTANTI CAMPANIA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *