Sandra Bullock rinasce su Netflix –


Bird Box, il film con Sandra Bullock firmato dalla regista Susanne Bier (The Night Manager) ha raggiunto un record non indifferente: è stato visto da ottanta milioni di persone nell’arco di quattro settimane, al punto che pur essendo basato su romanzo autoconclusivo di Josh Halerman (riedito da noi quest’anno con il titolo omonino da Piemme), si sta parlando di un sequel.

Ma evidentemente il rapporto tra la Bullock e Netflix è stato soddisfacente per entrambe le parti, visto che la protagonista di Gravity rimarrà ancora nella casa di Stranger Things per un nuovo film: Reborn.

La trama




Tratto dal fumetto creato dal prolifico Mark Millar (Kick-AssKingsman, Wanted al cinema) e Greg Capullo nel 2016, dà un nuovo significato al termine escapismo.

Tutto comincia, anzi finisce, con l’ottantenne Bonnie Black la quale muore in un ospedale di Manhattan salvo risvegliarsi in un mondo straordinario chiamato Adystria dove fantascienza e fantasy convivono perfettamente, con tanto di draghi e astronavi, ma dove è in atto una eterna guerra tra il bene e il male.

Bonnie, ora ritornata in forma perfetta, ritrova tutti i suoi vecchi amici e le persone a cui teneva, ma non il marito, morto prima di lei.

Armata di una spada e accompagnata dal padre decide di attraversare il regno devastato dalla guerra per ritrovarlo a ogni costo.

La Bullock al momento è indicata ufficialmente come produttrice, ma secondo Deadline Hollywood starebbe pensando di diventare anche la protagonista del film e visto il successo di Bird Box dubitiamo che Netflix abbia qualcosa in contrario. Alla regia arriva Chris McKay, al suo primo film con attori in carne ossa dopo la serie Robot Chicken e il buon successo di The Lego Batman Movie.

Millarworld




Netflix avrà volontariamente tagliato i ponti con la Marvel per disaccordi economici, ma non ha perso tempo, comperando l’intero catalogo della casa editrice del suddetto Millar, chiamata Millarworld, e ha già due serie in cantiere basate sui suoi fumetti,  Jupiter’s Legacy e American Jesus, mentre ben tre film sono in lavorazione: Empress, Huck e Sharkey the Bounty Hunter.

Voi che ne dite, Sandra Bullock può diventare la prossima supereroina dell’aldilà?


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *