Roma, casting allenatore. Lazio-Leiva, prove di rinnovo –


ROMA – La caccia al nuovo tecnico a Trigoria è già iniziata. La Roma pensa al futuro e a chi dovrà sostituire Claudio Ranieri arrivato al posto dell’esonerato Di Francesco che ha firmato fino al 30 giugno di quest’anno. In cima alla lista dei preferiti c’è sicuramente Giampiero Gasperini che da un paio di stagioni sta stupendo con la sua Atalanta. Un altro nome che piace è quello di Maurizio Sarri, che invece sta deludendo in Inghilterra con il Chelsea e tornerebbe volentieri in Italia. Il terzo nome è quello di Giampaolo, anche se ieri il presidente Ferrero è stato chiaro: “Resta a Genova perché è roba mia”.


Roma, casting allenatore. Leiva-Lazio, prove di rinnovo

LEIVA RINNOVO – In casa Lazio tornato il sereno dopo gli ultimi confortanti risultati che hanno rilanciato le ambizioni Champions della squadra si pensa già alla prossima stagione. Tra le priorità c’è anche il rinnovo di Lucas Leiva, uno dei cardini del centrocampo di Inzaghi. L’accordo del brasiliano è in scadenza a giugno 2020 ma c’è la ferma volontà di volerlo trattenere ancora a lungo: pronto un contratto a 2,2 milioni netti a stagione fino al 2021 bonus esclusi, il manager è atteso a Roma nei prossimi giorni. Pronto a rinnovare anche Danilo Cataldi, anche lui in scadenza 2020, che resterà a lungo in biancoceleste.

ALLENATORE TOPRinus Michels, poi lo scozzese Alex Ferguson e Arrigo Sacchi. E’ il podio di France Football che ha stilato la classifica degli allenatori di tutti i tempi che hanno fatto la storia del calcio, e non solo per i successi conquistati nella propria carriera. L’ex tecnico di Ajax, Barcellona e Olanda, che ha letteralmente rivoluzionato negli anni ’60 e ’70 il modo di intendere il calcio, introducendo il cosiddetto “calcio totale”, è il numero uno in assoluto ed è un orgoglio per l’Italia trovare anche l’ex allenatore del Milan sul podio. Al quarto posto un altro olandese, discepolo di Michels, vale a dire Johan Cruyff, quinto Pep Guardiola.

BERNADERSCHI Juventus e Nazionale. Dopo aver conquistato i bianconeri Federico Bernardeschi vuole diventare leader in azzurro. “Spero che accada – ha spiegato in conferenza -. Siamo un bel gruppo, entusiasta e ambizioso. Nelle ultime quattro partite questa Nazionale qualcosa ha fatto vedere”. Poi torna sull’impresa dei bianconeri in Champions: “Martedì abbiamo scritto un pezzo di storia e messo per iscritto il valore della Juve“. Sulla possibile squalifica di Ronaldo, non ha dubbi: “E’ folle persino parlarne. E’ stata un’esultanza e credo che la storia si chiuderà qui”.

di Enrico SarzaniniEdipress


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *