Qual è lo stipendio giusto? Quanto mi pagano/ Verifica


Come sono andati gli stipendi nei primi mesi del 2018? Quali profili stanno beneficiando di aumenti maggiori? Quali le figure pi rappresentative del mercato e per quali settori? Chi guadagna di pi tra il Sales specialist o lo specialista di contabilit? E quali sono le figure pi promettenti del mercato?

Sono solo alcune delle domande da porsi quando ci si accinge a scegliere una professione o si decide di cambiare posto di lavoro. Secondo i dati raccolti da OD&M Consulting – aggiornati al 30 giugno 2018 – in base alle prime evidenze i trend retributivi quest’anno stanno registrando un aumento medio dell’1,5% rispetto alla retribuzione base e dell’1,6% rispetto alla retribuzione totale annua (base+variabile effettivamente percepito). La crescita si attesta soprattutto nella categoria dei quadri e degli impiegati e questo determinato in pi larga misura per la quota fissa dello stipendio puntualizza Miriam Quarti, senior consultant e responsabile dell’area Reward&performance di OD&M Consulting (Gi Group).

A proposito di dirigenti, invece, Quarti rivela che secondo i primi riscontri del 26 Rapporto sulle Retribuzioni in Italia di OD&M Consulting, il salario delle posizioni dirigenziali analizzate mostra un trend di crescita in linea alla media di categoria (+0,6%) che ha raggiunto i 130.354 euro di Rta (Retribuzione totale annua). Per il direttore di produzione e il direttore commerciale si registra un incremento pi elevato (pi di 2 punti percentuali per entrambi). A livello nazionale il differenziale medio fra dirigenti della grande e della piccola azienda del 21%.

Ma a quanti anni generalmente si diventa dirigenti e quando la retribuzione pu davvero avere un incremento davvero significativo nelle grandi aziende? Tendenzialmente l’et in cui si “diventa” Dirigenti fra i 40 e i 50 anni, in questa fascia di et tra i dirigenti delle piccole imprese si riscontra il migliore incremento retributivo (11% in pi rispetto alla fascia di et 31-40 anni), mentre nelle grandi aziende la crescita retributiva maggiore si ha dopo i 50 anni (+12,7%) continua Quarti. E tra le categorie che nelle retribuzioni annue hanno portato a casa un trend di crescita migliore c’ quella dei quadri, sia nel 2017 sia nei primi mesi del 2018 (62.604 euro di Rta rispetto ai 60.500 del 2017).

Entrando nel dettaglio tra le posizioni analizzate, a conferma di un trend di crescita maggiore rispetto al dato nazionale per le figure digital, si pu notare una crescita superiore rispetto al dato nazionale per il web marketing manager e l’IS security manager. Per il responsabile sviluppo prodotto, il responsabile controllo di gestione e il credit manager si registrano stipendi superiori alla media retributiva delle loro specifiche aree funzionali (rispettivamente 4,4%, 2,3 % e 3%). Tendenzialmente l’et in cui si “diventa” quadri compresa fra i 31 e i 40, puntualizza la consulente di Gi Group.

E quale altro dipendente ha beneficiato di uno stipendio migliore? Per esempio gli impiegati (+2,5% per 31.978 euro di Rta). Analizzando le retribuzioni delle posizioni di tecnico di installazione impianti, sales specialist e network engineer, oltre a registrare una retribuzione superiore alla media nazionale, il trend di crescita di questi ruoli superiore all’aumento medio delle rispettive aree funzionali (circa 3 punti percentuali). Chi ha invece una retribuzione pi bassa rispetto alla media nazionale degli impiegati? Tra i ruoli trasversali lo specialista di contabilit, mentre il sales specialist si distingue dalle altre figure esaminate grazie a un’incidenza del variabile superiore, che lo porta in cima alla classifica.

Segnalo che i maggiori incrementi retributivi per gli impiegati si riscontrano nelle fase iniziali di carriera, nel passaggio fra i 24-30 anni e i 31-40 anni. Nelle fasce di et successive la crescita della retribuzione pi contenuta aggiunge Quarti. Infine gli operai. Per quelli esaminati l’andamento degli stipendi risulta essere in linea alla media della categoria (+0,6%, per una Rta di 26.826 euro). In particolare, secondo i dati di OD&M Consulting, tra queste figure il capo turno quello che ottiene un incremento retributivo maggiore (+1,4% rispetto al 2017) e una retribuzione pi elevata rispetto alla media di categoria, grazie al suo ruolo di responsabilit. Il maggiore aumento salariale (in termini percentuali) per le figure operaie si riscontra a inizio carriera, passando dai 24-30 anni ai 31-40 anni.

Esclusa la direzione generale, la Rta media maggiore dei dirigenti si pu riscontrare nella funzione delle vendite, (131.411 euro), mentre la Rta media degli impiegati pi bassa si registra in amministrazione finanza e controllo (30.023 euro).

A proposito di confronti tra le differenti categorie l’esperta di Gi Group conclude: Il differenziale retributivo maggiore tra impiegati e dirigenti si ha nella funzione amministrazione finanza e controllo (la media retributiva dei dirigenti di questa area superiore pi di quattro volte della retribuzione media degli impiegati della stessa area). Il differenziale pi contenuto nell’ingegneria dove la retribuzione media dei dirigenti 3,3 volte superiore a quella degli impiegati. Il differenziale tra la Rta media dei dirigenti della funzione vendite e la Rta media degli operai della logistica (l’area in cui si registra la retribuzione media pi bassa con 26.069 euro) di 5 volte.

22 novembre 2018 (modifica il 22 novembre 2018 | 12:09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *