Pulici, per me maestro e un papà –


(ANSA) – ROMA, 7 DIC – “È stato un maestro, un papà. Mi ha
aiutato a essere qualcosa di più di un buon calciatore, mi ha
aiutato anche a essere un uomo fuori dal campo”. Così l’ex
bomber del Toro Paolo Pulici ricorda Gigi Radice, l’allenatore
dello scudetto 1976 scomparso oggi a 83 anni. Pulici,
intervistato dal sito Toro.it, ha detto di avere avuto con il
tecnico lombardo “un rapporto bellissimo che è durato tanti
anni. Dispiace perché purtroppo se ne è andato soffrendo un po”.
Radice, ha raccontato ancora Pulici, “era un allenatore che
pretendeva da tutti serietà. Ma era anche un uomo e come uomo
chiedeva certe particolarità e bisognava rispettarle. I consigli
che ti dava, se li ascoltavi, ti facevano sempre andare in campo
e fare bene”.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *