Pernigotti, Di Maio: «Faremo una norma che lega i marchi al territorio»


Nel corso del tavolo su Pernigotti al ministero dello Sviluppo economico, alla presenza del vicepremier e ministro, Luigi Di Maio, l’azienda, attraverso dei consulenti, ha ribadito la chiusura della stabilimento di Novi Ligure, in provincia di Alessandria, e il trasferimento della produzione in conto terzi, secondo fonti sindacali. I sindacati respingono la proposta perché abbasserebbe la qualità dei prodotti Pernigotti. Di Maio, sempre secondo i sindacati, avrebbe chiesto un confronto diretto con la multinazionale turca Toksoz, proprietaria dell’azienda e non presente al tavolo, e riferito che anche il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è intenzionato a incontrarli.

«Dev’essere chiaro che il destino dei lavoratori della Pernigotti non può essere diviso dal marchio», ha affermato il ministro al Lavoro e allo Sviluppo economico, Luigi Di Maio, al termine dell’incontro sull’azienda di Novi Ligure al Mise. Il vice premier ha inoltre dichiarato che darà «qualsiasi disponibilità per la cassa integrazione». «Ce la metteremo tutta per proteggere i lavoratori».

«Concederemo la Cassa integrazione per cessazione, solo se l’azienda ci garantisce la reindustrializzazione e che i lavoratori continueranno a lavorare», ha aggiunto il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio all’uscita dal Mise, concluso il tavolo tecnico sulla Pernigotti.

«Entro la fine dell’anno faremo una proposta di legge che lega i marchi (italiani) al territorio»: lo ha annunciato il vice premier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, al termine del tavolo sulla Pernigotti al Mise, incontrando i lavoratori in presidio davanti al ministero. «Penso che entro questa settimana riusciremo ad ultimare la norma ed entro la fine dell’anno sarà legge», ha aggiunto.

15 novembre 2018 (modifica il 15 novembre 2018 | 12:41)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *