Perde il concorso e si uccide –


Si è tolto la vita ieri ad Alatri dopo essere stato bocciato a un concorso da tecnico amministrativo di laboratorio alla Sapienza di Roma. La Procura di Frosinone ha aperto un’indagine per istigazione al suicidio in relazione alla morte di Luigi Vecchione, ingegnere di 43 anni. I magistrati hanno disposto l’autopsia e al momento il fascicolo è contro ignoti. L’uomo, in base a quanto si apprende, era in difficoltà psicologiche per aver perso il concorso.

«Questa vicenda lo aveva segnato profondamente – spiega il suo legale, Angelo Testa -. Si era rivolto all’Anac con un esposto a cui aveva allegato dei file audio ricostruendo le varie fasi del concorso. Il materiale è stato posto sotto sequestro dai pm di Frosinone. Sappiamo che Anac aveva inviato l’incartamento alla Procura di Roma dopo avere rilevato profili penali. Era nostra intenzione, proprio in questi giorni, presentare una istanza a piazzale Clodio per capire se era stato aperta una inchiesta e a che punto fosse».


Martedì 13 Novembre 2018, 13:05 – Ultimo aggiornamento: 13-11-2018 13:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *