Perathoner primo, Moioli sul podio –


ROMA – È grande Italia nello snowboardcross a Cervinia, con Emanuel Perathoner che trionfa fra gli uomini mentre Michela Moioli sale sul podio nella finale femminile. Si era capito sin dal mattino che Perathoner potesse avere in serbo una magia. E alla fine l’ha tirata fuori. A 32 anni l’azzurro conquista il primo trionfo in carriera in Coppa del Mondo vincendo la seconda gara consecutiva di snowboardcross disputata a Cervinia. Era stato il migliore degli italiani nelle qualificazioni del giovedì centrando il nono tempo, poi in gara, ieri, solo una caduta l’aveva estromesso dai giochi ai quarti di finale. Ma era chiaro che la sua condizione fosse splendida e ventiquattro ore dopo l’ha dimostrato. Nella prima batteria a cinque disputata al posto delle qualificazioni (cancellate dagli organizzatori), è partito terzo, poi ha vinto. Agli ottavi è partito ultimo, al secondo intermedio era quinto, poi ne ha sorpassati quattro in un colpo solo e ha chiuso ancora davanti a tutti. Ai quarti ha fatto lo stesso: prima ultimo, poi quinto, infine terzo, che era il piazzamento che serviva, nella stessa heat di Omar Visintin, primo al traguardo. In semifinale non si è smentito. La partenza non è il suo forte, la strategia sì: sesto, quarto, secondo, infine primo, stavolta davanti al tedesco Konstantin Schad che nel turno precdeente gli era finito davanti. La finale è stata un autentico capolavoro: ultimo al secondo intermedio dopo una partenza stavolta leggermente migliore, Perathoner era quarto dietro Schad, Noerl e Pullin al penultimo rilevamento. Ma alla fine è stato lui a mettere i propri sci davanti a tutti, con lo statunitense Jake Vedder secondo e Martin Noerl, il vincitore di venerdì unico a confermarsi nella Big Final rispetto a 24 ore prima, ancora sul podio. Omar Visintin chiude nono grazie al terzo posto nella Small Final, sono usciti agli ottavi Fabio Cordi, Michele Godino e Lorenzo Sommariva, non hanno superato il primo turno gli altri azzurri in gara, Tommaso Leoni, Matteo Menconi, Filippo Ferrari, Thomas Belingheri e Stefano Bendotti.Primo podio stagionale, il 22esimo in carriera, invece per Michela Moioli, che si piazza terza dietro Eva Samkova e Lindsey Jacobellis. Dopo l’eliminazione ai quarti di venerdì, dovuta a una caduta provocata da un eccesso di generosità, la bergamasca oro a PyeongChang ha subito ripreso il suo posto nel gotha della specialità. La Moioli ha provato a prendere subito il comando, poi ha subito il sorpasso di Samkova e Jacobellis che hanno invertito le posizioni di 24 ore prima, con la ceca che ha trionfato e la statunitense che si è dovuta accontentare del piazzamento d’onore. L’azzurra, invece, non ha più mollato la terza posizione dimostrando una straordinaria forza di volontà. Una bella soddisfazione dopo un avvio di stagione travagliato a causa dell’infortunio al menisco che l’ha costretta a subire un intervento chiurgico a inizio ottobre. Tra le altre azzurre finisce ancora nella top ten Sofia Belingheri, ottava come ieri grazie al secondo posto nella Small Final dietro la canadese Odine. Il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo di snowboardcross in programma è a Feldberg, dall’8 al 10 febbraio.

(In collaborazione con Italpress)


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *