pena ridotta da dieci a due anni –


Era stato condannato dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere a
dieci anni di carcere per aver ucciso a colpi di fucile un ladro
che era entrato nella sua villa, sfondando la finestra della camera
dei bambini. Ieri, la corte di Appello di Napoli – terza sezione –
ha ribaltato la sentenza di primo grado. L’imputato,
Giovanni Capozzo di 48 anni, è stato condannato alle pena di
due anni e quattro mesi di reclusione, più un anno di
continuazione per il reato di distruzione di cadavere. Il corpo del
ladro venne, infatti, ritrovato alcuni giorni dopo il
delitto.

In attesa dell’approvazione della legge sulla legittima
difesa proposta dalla Lega e dal vicepremier Matteo Salvini – la
proposta è da sempre cavallo di battaglia del carroccio – la
corte di Appello di Napoli ha declassato l’omicidio
volontario del primo grado in omicidio colposo. Da dieci a due
anni, dunque.




CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO:

  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet

SCOPRI LA PROMO

Se sei già un cliente accedi con le tue credenziali:



Mercoledì 28 Novembre 2018, 09:09 – Ultimo aggiornamento: 28-11-2018 09:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *