Pace fiscale, c’è tempo fino al 30 aprile. Già arrivate 710 mila richieste


La scadenza fissata per marted 30 aprile. Restano poco pi di due settimane per aderire alla cosidetta Pace Fiscale, la possibilit cio di utilizzare il saldo e stralcio e la rottamazione ter delle cartelle per onorare i propri debiti con il fisco. Nel caso del provvedimento saldo e stralcio la misura riservata ai contribuenti con una situazione Isee inferiore a 20 mila euro che versano in grave difficolt economica. Condizioni che consentono di pagare i debiti fiscali e contributivi in forma ridotta, versando una percentuale che varia dal 15 al 35% dell’importo dovuto, scontato, peraltro, delle sanzioni e degli interessi. La rottamazione ter , invece, la terza versione della definizione agevolata delle cartelle esattoriali e consente di sanare le pendenze relative al periodo 1 gennaio 2000-31 dicembre 2017. Il vantaggio della rottamazione risiede nella possibilit di pagare solo i mancati versamenti dei tributi, senza sanzioni e interessi di mora. Nel caso delle multe la rottamazione permette di evitare il pagamento degli interessi di mora e delle maggiorazioni previste dalla legge.

Domande on line

In vista del 30 aprile l’Agenzia delle Entrate , intanto, in grado di tracciare un primo bilancio della Pace fiscale, segnalando che le domande per la rottamazione hanno raggiunto quota 605 mila, mentre il saldo e stralcio supera le 105 mila domande. Circa la met delle 710 mila richieste stata effettuata presentando la domanda via web sul portale on line dell’Agenzia delle Entrate. Con l’avvicinarsi della scadenza del termine per aderire alle agevolazioni l’Agenzia guidata da Antonino Maggiore ha stabilito un’apertura straordinaria degli sportelli nella giornata di sabato 27 aprile.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *