Olimpiadi 2026, Milano-Cortina non è più una passeggiata


Bisogna scrivere al passato: Milano-Cortina era nettamente in vantaggio su Stoccolma. Al Cio a Losanna, dove di Olimpiadi se ne intendono, non credono ai loro occhi (e pure alle loro orecchie): giorno dopo giorno la candidatura italiana sta perdendo colpi. Non sar una passeggiata. Vince chi prende pi voti, conta solo questo. Il 24 giugno a Losanna la sessione Cio sceglier la citt olimpica invernale del 2026. Voteranno in 87, chi avr la maggioranza pi uno potr esultare: con 44 voti si porta a casa l’Olimpiade. Milano-Cortina sta perdendo voti che stanno passando a Stoccolma.

La posizione anti Francia a livello politico motiva il trasloco del consenso olimpico di alcuni membri Cio verso la Svezia. Anche certe asprezze politiche verso la Germania stanno dando frutti antiolimpici: il Cio ha equilibri delicati, alcuni suoi membri sono sensibili a certe sollecitazioni. Al Cio, negli ambienti che contano (e che votano), c’ la percezione quasi fisica che alcuni consensi stiano passando da Milano-Cortina a Stoccolma. Non solo quelli dei delegati francesi: scontato, i membri Cio transalpini fanno riferimento a Macron, devono guardarlo tutti i santi giorni in faccia. Liberi di agire e di votare, il membro Cio orgoglioso di apparire lontano dal governo centrale, ma non certo questo il caso.

Il presidente del Coni Giovanni Malag che tanto ha lavorato per Milano-Cortina preoccupato. Gioved il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con la delega allo sport, Giancarlo Giorgetti, presenter all’Acquacetosa a Roma la nuova struttura Sport & Salute, il perno della riforma del governo, di cui Giorgetti l’ispiratore. Non si illuda con i presidenti federali anti-Malag, ricevuti venerd mattina a Palazzo Chigi,che guarda caso, hanno tutti un loro nome, un loro candidato, per la guida di Sport e Salute. Sappia che il Cio terr sotto osservazione la sua riforma, non ama le ingerenze della politica. Giorgetti anche uomo di sport, appassionato di volley, basket, calcio, vuole l’Olimpiade, ma conosce poco il Cio. maestro nel conquistare i voti, difatti al governo, per quelli olimpici arrivano facendo parlare pi lo sport della politica.

26 gennaio 2019 (modifica il 26 gennaio 2019 | 22:49)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *