nel nuovo trailer si prepara la guerra –


È ormai rientrata totalmente sui binari American Gods, la serie che ha visto il cambio di ben due showrunner, prima l’uscita di Bryan Fuller, poi il non licenziamento di Jesse Alexander per disaccordi creativi, fino all’arrivo definitivo della persona migliore per il lavoro: Neil Gaiman, l’autore del romanzo omonimo da cui è tratta la serie.

E ora l’emittente che la manda in onda negli States, Starz (quella di The Last Ship), mentre da noi ci penserà Amazon Primevideo, ha postato un secondo trailer, che entra più in profondità nella trama.

Così sentiamo Mr. Wednesday/Odino (Ian McShane, John Wick) raccontare che quando la gente arrivò per la prima volta in America, porto gli dei con loro, costruendo chiese, strutture di pietra circolari.

Poi però li dimenticarono e apparvero i nuovi dei.




Nel frattempo scopriamo Sakina Jaffrey (Timeless) all’apparenza la cameriera di un motel, ma in realtà la dea indù della guerra, nonché i nuovi personaggi, con i volti di Dean Winters, che interpreterà Mr. Town, Devery Jacobs nel ruolo di Sam Black Crow e Kayhun Kim, ovvero New Media, che sostituisce la dipartita Gillian Anderson ma interpretando un personaggio ben diverso, la dea di internet, dell’apparenza, dei selfie. 

Nel frattempo Mad Sweeney (Pablo Schreiber, Orange is the New Black) avvisa Shadow (Ricky Whittle, The 100) che con Mr. Wednesday c’è sempre un pezzo da pagare e che lui deve ancora pagarlo.




La trama ufficiale è la seguente:

La battaglia si muoverà inesorabilmente verso il punto di crisi, mentre i destini di dei e uomini collidono.

Mr. World (Crispin Glover) pianifica la sua vendetta per l’attacco ai suoi danni e il concilio tenuto alla House on the Rock finisce nel caos, mandando gli dei in missione attraverso gli States.

La seconda stagione di American Gods è prevista in arrivo da noi l’11 marzo su Amazon Primevideo, un solo giorno dopo l’uscita americana, vi lasciamo con il trailer più recente:


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *