Nba, record di velocità per l’espulsione di un allenatore: coach Popovich fuori dopo 63 secondi


Un’espulsione da primato in Nba. San Antonio crolla a Denver per 113-85, con coach Popovich espulso dopo appena 63 secondi per proteste ed Ettore Messina a prendere le redini della squadra. Che per cade sotto i colpi di Jokic (20 punti e 11 rimbalzi) e Murray (14 punti e 11 assist), con i Nuggets che restano ancora in corsa per il primato a Ovest.

La gara

Tutto comincia dopo pochi secondi di gioco sul 5-0 per San Atonio. Popovich si arrabbia per una chiamata degli arbitri a suo avviso errata e si becca un tecnico da Mark Ayotte, uno dei direttori di gara. Una misura che non ha fermato l’allenatore di San Antonio che continua ad inveire contro gli arbitri questa volta dall’altro fischietto David Guthrie. Fine della gara in 63 secondi e immediata uscita dal campo. L’ultima volta che un allenatore era stato espulso entro i primi 2 minuti di una partita era accaduto il 2 gennaio 2012, a Boston, al tecnico dell’epoca di Washington Flip Saunders. Ma allora erano serviti 106 secondi.

4 aprile 2019 (modifica il 4 aprile 2019 | 11:39)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *