Nazionali e re dei social: gli italiani più seguiti su Instagram da Balotelli alla sorpresa Darmian


Non (solo) perché giochi bene a calcio, ma perché fai tendenza. Piaci. E non importa se per le ragioni magari meno (calcisticamente) rilevanti. Così a «cliccare» fra i profili Instagram si scopre che c’è un’altra «Nazionale», parallela a quella che questo martedì scenderà in campo contro il (poco probante) Liechtenstein: ed è quella formata dai calciatori italiani, ancora in attività, che vantano il maggior numero di follower sulla piattaforma social più amata e «cliccata» della rete. Roba da milioni di «discepoli digitali» che attendono le foto dei propri calciatori di riferimento, come un tempo i guerrieri le previsioni dell’oracolo di Delfi. Parallelo azzardato, si dirà. Ma anche no: se è vero che di «guerra» vera e propria si può parlare. Ma combattuta – e per fortuna – solo a colpi di post, follower, foto, frasi e frasette. Anche incomprensibili. Il segreto? Farsene di più e meglio; nei luoghi e nelle situazioni – anche professionali – più improbabili. «Farsene» di che? Di selfie. Una delle cose che per i Principi calcistici dei Social conta davvero (quando scatta quella voglia di Instagram).

In cima alla lista, primo fra i convocabili nella Nazionale azzurra dei calciatori in attività più seguiti, c’è lui: Mario Balotelli da Brescia. Sorriso simpatico, talento purissimo, rendimento altalenante. Recentemente il suo post-selfie, scattato e diffuso subito dopo un suo gol con la maglia del Marsiglia, gli ha fatto raggiungere oltre 8,5 milioni di adepti. Tutti lì, naso a video, a godersi il sorrisone del pupillo del Mancio.

Ma cosa sarebbe una Nazionale senza un portiere? È pronto Gigi Buffon che, malgrado la sua «digressione parigina» e l’addio all’Azzurro, resiste imperterrito al secondo posto di questa speciale classifica. 7,3 milioni di follower, peraltro in calo dopo l’errore nel ritorno degli ottavi che è gli costato l’addio alla Champions. E in regia chi mettere? Cominciano le (mezze) sorprese: Marco Verratti da Pescara, in forza al Psg, si candida in virtù dei suoi 4,3 milioni di fan. Per lo più francesi, visto che il ragazzo in Italia ha giocato pochino (e non ha nemmeno esordito in A). Lontano dalla Juve, ma non dal cuore (di Instagram), questo verrebbe da dire per Claudio Marchisio da Torino. Lui – passato allo Zenith San Pietroburgo, dopo decenni in bianconero e fuori dal giro Azzurro da anni – vanta imperterrito 4,1 milioni di follower.

Capello (solo parzialmente) «domato», una ritrovata continuità di rendimento in campo e 3,7 milioni di fan-Instagram. È il bilancio attuale di Stephan El Shaarawy, «Principino» in casa-Roma (per numero di follower). Al centro della difesa, della vera come della instagram-Nazionale, ecco Leonardo Bonucci che malgrado tutto («addii» e ripensamenti compresi) vanta ancora 3,6 milioni di seguaci. E poi si sa: dove c’è un Bonucci, presto «spunta» un Giorgione Chiellini. Lui in Instagram gode del seguito di circa 3,3 milioni di iscritti (settimo in classifica). Ottavo posto – da trend in crescita – per Federico Bernardeschi. I suoi quasi 2 milioni di seguaci non dipendono dalla recente maglia numero 10 assegnatagli dal c.t.

Il giovanotto fa tendenza. Da sempre. Eterno e sempre pronto: Andrea Barzagli, scatta e condivide, piace e rassicura. Anche in Instagram. Lo dimostrano i suoi 1,7 milioni di follower che lo piazzano al nono posto. Prima di Gigio Donnarumma – il più giovane, il più «emergente» – che di fan ne vanta 1,6 milioni. Quasi tutti milanisti, visto che il portierone posta spesso foto di (e con) maglie rossonere. Chiusura nel segno della sorpresa: sarà infatti perché gioca nel («trendy») Manchester United, sarà perché ha quel viso da «terzino della porta accanto» ma all’undicesimo posto si piazza Matteo Darmian. Con 1,3 milioni di follower. E pensare che una volta (anche) il suo era un ruolo calcistico considerato «nell’ombra»…

25 marzo 2019 (modifica il 25 marzo 2019 | 16:24)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *