Napoli-Psg 1-1, pagelle: classe Koulibaly, Insigne chirurgico; Neymar il faro


Napoli

Ospina: 6
D abbastanza sicurezza al reparto, nulla pu sul gol.

Maksimovic: 6
Non riesce a fermare Neymar, mai suoi assist per Insigne valgono tanto.

Albiol: 6
Mbapp un po’ gli fa girare la testa. In affanno nel primo tempo, poi fa valere la stazza.

Koulibaly: 7
Deve immolarsi su Mbapp, gli toglie palla col fisico ma con eleganza. Resta una garanzia.

Mario Rui: 6,5
Su Neymar lancia il cuore oltre l’ostacolo, la diagonale perfetta salva un gol gi fatto. Sui cross da rivedere.

Callejon: 6,5
Diventa prezioso quando decide di andare a comandare, affonda e trova il rigore.

Allan: 6
Si toglie lo sfizio di portare a spasso Di Maria in mezzo al campo. Non perfetto sul gol di Bernat.

Hamsik: 5
Svagato, poco propositivo e gioca raramente in verticale.

Fabian: 5
Ruiz Piedi educati ma poco coraggiosi. Ci vuole pi personalit contro avversari di un certo calibro.

Zielinski: 6
C’ bisogno di freschezza e intraprendenza, entra al momento giusto.

Mertens: 6
Si sveglia un po’ tardi, quando ha la palla giusta crea movimento e impegna Buffon.

Insigne: 6,5
Un solo tiro in 45 minuti deviato in angolo, ma sul rigore ha una precisione chirurgica.

Ancelotti: 6,5
L’attendismo del primo tempo non gli era piaciuto, allora svincola Callejon e la partita si mette su un altro binario. Un pareggio per il primato.

Paris Saint-Germain

Buffon: 6,5
Appare a inizio ripresa e deve ripetersi per cinque volte di seguito. Atterra Callejon in area ma deve prendersela con Thiago Silva che non chiude.

Marquinhos: 5,5
Regala un assist a Fabian che non ne approfitta. Il pi vulnerabile del suo reparto.

Thiago Silva: 5,5
Dalle sue parti si passa poche volte. Ma su Callejon l’errore da matita rossa.

Kehrer: 6
Ruvido ma efficace. Provvidenziale su Callejon.

Meunier: 5,5
Vanifica un tacco prezioso di Neymar, una palla che deve appoggiare va alta. Perde troppe volte il duello con Mario Rui.

Verratti: 6
Pochi errori di impostazione e ne giova tutta la manovra della sua squadra.

Bernat: 6
Ha il merito di sbloccare la partita, una spina per il Napoli sulla destra soprattutto in avvio di gara.

Draxler: 6
Prestazione da incorniciare, soprattutto per il dinamismo.

Di Maria: 5,5
Niente colpo finale stavolta, finisce in panchina dopo essere praticamente scomparso.

Neymar: 6,5
Un faro che illumina ogni azione di attacco, da solo fa impazzire mezza difesa azzurra.

Mbapp: 6,5
Quando va in progressione semina panico e diventa difficile fermarlo. Sua la cavalcata a servire Bernat.

Tuchel: 6
Al San Paolo sceglie l’organizzazione di squadra e si affida meno all’estero dei singoli. L’equilibrio maggiore ma le idee restano poche.

6 novembre 2018 (modifica il 6 novembre 2018 | 23:29)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *