Monsanto dovrà risarcire con 81 milioni di dollari un uomo malato di cancro


La giuria del tribunale di San Francisco ha ritenuto che la Monsanto non avesse agito in buona fede per avvertire gli utenti del rischio potenzialmente cancerogeno del suo prodotto, giudicandola cos legalmente responsabile della malattia del denunciante. Questo un altro duro colpo per la Bayer, che ha acquistato Monsanto nel giugno scorso: la societ infatti era stata gi condannata lo scorso agosto in un processo simile, quando la giuria aveva riconosciuto tra le cause di un linfoma non Hodgkin che aveva colpito il giardiniere Dewayne Johnson, proprio il Roundup; riconoscendo all’uomo un risarcimento di 78 milioni di dollari.

Dal canto suo, Bayer ha fatto sapere tramite una nota di essere “delusa dalla decisione della giuria, per poi sottolineare che comunque il verdetto “non cambia il peso di 40 anni ricerche scientifiche da parte di molte agenzie di regolamentazione in tutto il mondo, che confermano come il glifosato sia sicuro e non cancerogeno”. Il gruppo ha annunciato di voler ricorrere in appello.


http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *