Milano batte lo Zalgiris e resta in linea per i playoff


Quando l’Eurolega sembrava scivolare via, ecco il sussulto d’orgoglio dell’Olimpia che, nonostante assenze (Nedovic, Tarczewski e Cinciarini), problemi fisici (Gudaitis) e arbitri, interrompe la striscia di 3 sconfitte piegando 80-70 lo Zalgiris. James prova subito ad azzannare il match mettendo in ritmo i compagni. Dopo aver toccato il +11 (21-10) trasformando 5 delle prime 6 triple tentate, Milano perde fluidit e sbaglia 11 dei successivi 13 tentativi dall’arco permettendo di riemergere ai lituani (34-30 al 20’). A inizio ripresa i padroni di casa pensano a una nuova fuga ma al 26’ Gudaitis commette il 4 fallo e Jankunas approfitta della sua assenza per alimentare il primo sorpasso (54-56) firmato da Wolters (17 punti).A quel punto l’ex Kuzminskas (11 dei suoi 14 punti nell’ultimo quarto) accende la luce e affianca James (20 punti e 9 assist): i due orchestrano un finale sontuoso e grazie alla miglior prestazione difensiva della stagione l’Armani ribalta anche il -5 dell’andata riaccendendo le speranze playoff.

Dopo la gara il presidente Livio Proli ha confermato che vicina la definizione della trattativa con James Nunnally: la firma del contratto biennale potrebbe essere ufficializzata entro sabato. Il colpo di quelli importanti visto che l’ala piccola statunitense ha vinto il premo di mvp della Serie A 2015/16 con la maglia di Avellino (40 gare a 18,4 punti di media con il 52,1% da 2 e il 41,2% da 3) e ha conquistato l’Eurolega nella prima stagione del suo biennio al Fenerbahce. Nello scacchiere di Pianigiani Nunnally (che ha iniziato il 2018/19 in Nba con Minnesota e Houston) pu giocare minuti sia da guardia che da ala piccola, ruolo in cui non c’ mai stata una vera alternativa al 33enne Micov.

25 gennaio 2019 (modifica il 25 gennaio 2019 | 01:31)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *