Milan-Napoli 2-0, le pagelle. Piatek fantastico, Romagnoli è un gigante


Il Milan elimina il Napoli e raggiunge la semifinale di Coppa Italia grazie a una doppietta di Piatek.

Donnarumma 6,5
Insultato dai tifosi napoletani para quel che c’ da parare con grande sicurezza, soprattutto un tiro di Ounas nella ripresa. Bravo su un paio di insidiosi calci d’angolo.
Abate 6

Spinge poco perch deve fare la guardia a un tipetto agitato come Insigne. Musacchio 6
Si completa bene con Romagnoli anche se non sempre preciso nel riavviare l’azione.
Romagnoli 7
Un gigante, soprattutto quando il Napoli, per salvare la faccia, spinge con sei-sette uomini. Salva sul tiro ravvicinato di Milik.
Laxalt 6,5
Schierato a sinistra, attacca lo spazio e presidia la sua zona. Dal suo piede nasce il lancio per il primo gol di Piatek.
Kessie 6
Corre tanto, a volte anche a vuoto. Un po’ pi appannato del solito.
Bakayoko 7 Ogni volta meglio, segno che l’ambientamento finito e lui pronto a diventare uno dei leader del Milan. Forza, ma anche ordine e acume tattico.
Paquet 6,5 Perfettamente integrato nella squadra, gioca di fioretto ma anche di spada. Ha gi capito che in Italia senza sacrifici in campo non si va da nessuna parte. Castillejo 6
Qualche strappo e molte pause. Suso un’altra cosa. Deve credere di pi nei suoi mezzi e provare con coraggio l’uno contro uno.
Piatek 8 Che dire? Semplicemente fantastico. Gli basta mezz’ora per regalare al Milan la semifinale di Coppa Italia. Le sue due prodezze mettono in ginocchio il Napoli. Non male come biglietto da visita per i suoi nuovi tifosi che infatti gi lo amano.
Borini 6 Ingaggia un bel duello con Malcuit. Molto dinamico, non arriva mai al tiro. Calhanoglu 6: Entra bene in partita e aiuta i compagni a difendere il doppio vantaggio.
Gattuso 7
L’allievo batte il maestro Ancelotti. Ed gi una soddisfazione. Se continua cos sar difficile mandarlo via anche a fine stagione.

Napoli

Meret 6

Dries Mertens (Ansa)
Dries Mertens (Ansa)

Fulminato dall’uno-due di Piatek, niente pu fare. Per il resto non mai chiamato in causa.
Malcuit 5,5
Si propone con regolarit in fase offensive, ma concede troppo in difesa. Maksimovic 4
Si addormenta sul primo gol, sbagliando la lettura sul lancio di Laxalt. Spazzato via dal tornado Piatek.
Koulibaly 4,5 Anche il senegalese, forse il miglior difensore del mondo, viene sorpreso dalla forza travolgente del nuovo milanista. Lascia al polacco lo spazio per raddoppiare.
Ghoulam 5 Niente a che vedere con quello prima degli infortuni quando era il motore del Napoli. La strada verso la rinascita lunga e impervia.
Fabian Ruiz 6 Fatica da esterno destro nel 4-4-2, meglio nella ripresa quando si trasferisce al centro del villaggio napoletano.
Allan 4 E’ con la testa a Parigi e si vede. Molle, impreciso, deludente, sostituito da Ancelotti nell’intervallo dopo un primo tempo semplicemente inguardabile. Diawara 5 Acerbo per una squadra come il Napoli. Ha qualit ma la rega lenta e spesso prevedibile. Ridimensionato da Bakayoko.
Zielinski 5,5 Quattro gol aveva segnato al Milan, stavolta neppure ci prova.
Milik 5 Chiuso nella morsa della difesa rossonera, Perde nettamente il confronto con il connazionale Piatek e la cosa potrebbe avere ripercussioni in Nazionale. Insigne 5 Almeno ci prova per due minuti dopo il primo acuto di Piatek si divora da pochi metri il possibile pareggio. Forse sarebbe stata un’altra partita. Il gol sta diventando una maledizione.
Ounas 6,5 Entra bene, porta vivacit, ordine e qualche pericolo, compreso un bel tiro.
Mertens 5 Non pervenuto. Svogliato e inconcludente, anche se, a parziale attenuante, quando entra il belga i giochi sono ormai fatti.
Ancelotti 5 Carletto saluta la Coppa Italia e ora, se vuole regalare un trofeo a Napoli, deve puntare sull’Europa League. Preoccupa l’involuzione della squadra.

30 gennaio 2019 (modifica il 30 gennaio 2019 | 09:22)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *