Milan-Inter: Vecino, la mossa decisiva «Su quella palla mi sono avventato»


Matias Vecino è l’uomo della provvidenza in casa Inter. Ancora una volta un suo gol ha aperto la strada alla vittoria nel derby. Decisivo, e determinante. Come lo era stato all’Olimpico contro la Lazio all’ultima giornata dello scorso campionato o come contro il Tottenham a San Siro nel debutto dell’Inter in Champions. Stavolta ha segnato di piede. «L’azione è stata bella e veloce: io l’ho seguita e mi sono avventato su quel pallone in area di rigore», ha detto l’uruguaiano, schierato a sorpresa da Spalletti da centrocampista molto avanzato, quasi alle spalle di Lautaro.

E Vecino è stato bravo a trovare gli spazi liberi alle spalle dei centrocampisti del Milan. «Nel primo tempo i milanisti non sono riusciti a neutralizzare i nostri movimenti. Ci abbiamo messo tanta intensità anche nel secondo tempo cercando con insistenza il secondo gol perché volevamo riscattarci». E si è riscattato alla grande anche De Vrij, dopo l’errore che aveva favorito il gol dei tedeschi, realizzando di testa lo 0-2. «Abbiamo reagito da grande squadra, lottando e giocando un ottimo primo tempo. Nel secondo ci siamo abbassati troppo, ma la vittoria è una sensazione bellissima». Brozovic è stato sostituito per un affaticamento muscolare ai flessori della coscia destra mentre Gagliardini ha riportato una ferita alla testa.

17 marzo 2019 (modifica il 17 marzo 2019 | 23:29)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *