Milan-Fiorentina, Gattuso: «Giochiamo con il freno a mano, ma Higuain non è un problema»


Il problema, detta semplice. «Tutte le volte che la squadra doveva fare il salto di qualità abbiamo fallito. Ci è sempre mancato il colpo di qualità». Non un problema da poco, d’altronde Rino Gattuso non ci gira attorno dopo la pessima prestazione contro il Bologna. La lista dei motivi di preoccupazione alla vigilia della sfida con la Fiorentina è abbastanza lunga.

«Mi preoccupa che potevamo allungare in classifica e non lo abbiamo fatto. A Bologna abbiamo giocato in maniera scolastica, ci è mancata la giocata per portare a casa la vittoria. Non siamo stati bravi a livello tecnico, loro giocavano tutti dietro la linea della palla. Mi preoccupa la testa dei miei giocatori, abbiamo faticato nelle ultime partite». Rino invece sostiene di non essere preoccupato dalla condizione di Higuain, a secco da sette partite consecutive. «Non ho nessun dubbio su Gonzalo. Mi avete rotto le scatole per mesi con i due attaccanti e ora invece sono un problema. In questo momento stiamo facendo fatica, in mezzo ci manca un po’ di qualità, con questo modulo è cambiato il nostro modo di giocare. Non è solo Higuain a faticare, non è solo lui il problema, è mancato un po’ Suso, ma è tutta la squadra che gioca con il freno a mano tirato. Dite che il Chelsea vuole Higuain? Non mi risulta, loro non prendono giocatori di 31 anni».

A non far dormire Gattuso c’è anche l’emergenza a centrocampo, con Calhanoglu che potrebbe essere impiegato da mezz’ala e Montolivo che sembra non incontrare le preferenze di Rino: «Vediamo, ma non ho nulla contro di lui».

21 dicembre 2018 (modifica il 21 dicembre 2018 | 12:53)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *