Mihajlovic si rilancia al Bologna e chiede subito tre rinforzi


Ricominciamo. A Bologna nella stagione 2008-2009 inizi la sua avventura da allenatore in Serie A, dopo aver in precedenza per due anni vestito i panni di vice di Mancini all’Inter. Ora, dopo un’annata cominciata in maniera rocambolesca con l’ingaggio da parte dello Sporting Lisbona da cui stato esonerato dieci giorni dopo a causa di una faida interna fra dirigenti (la causa finita davanti al Tas di Losanna), Sinisa Mihajlovic riparte dal Bologna. Ieri sera, prima di recarsi a cena con il presidente Joey Saputo, il tecnico serbo ha firmato un contratto di sei mesi con rinnovo automatico in caso di salvezza per un altro anno, a 1.2 milioni pi bonus.

Aveva chiesto, nelle lunghe trattative telefoniche, con gli emiliani un prolungamento per due stagioni ma alla fine, motivatissimo dalla prospettiva di tornare ad allenare in Serie A (aveva avuto un abboccamento con la nazionale cinese), venuto incontro alle esigenze del Bologna.


Serie A, 8 esoneri in 21 giornate: da D’Anna e Ballardini a Pippo Inzaghi, i mister saltati



21ª giornata: Filippo Inzaghi – Bologna


Prima di arrivare luned sera alle 9 all’ufficialit dell’accordo il Bologna aveva tentato un abboccamento con Donadoni, ancora a libro paga fino a giugno, e dopo aver ottenuto un netto rifiuto, ne ha discusso la transazione del contratto. Quindi l’incontro alle tre del pomeriggio con Filippo Inzaghi per comunicargli la decisione dell’esonero che il patrn degli emiliani aveva gi maturato domenica pomeriggio. Superpippo, legato al club di Saputo fino al 30 giugno del 2020 con uno stipendio da 600 mila euro, stato esonerato dopo aver collezionato solo due vittorie in 21 partite, l’ultima addirittura il 30 settembre. Fatale per Inzaghi stata la roboante sconfitta interna con il Frosinone di domenica pomeriggio, che lascia il Bologna in piena zona retrocessione.

La trattativa con Saputo, in partenza per il Canada, stata condotta dall’agente Federico Pastorello. Mihajlovic porta con s uno staff di quattro persone e chieder alla societ tre rinforzi. Un centrale — piace Tonelli —, un regista e un attaccante. Nel pomeriggio svolger il primo allenamento e poi verr presentato alla stampa. Succede a Inzaghi come gi era avvenuto al Milan. In quell’occasione fu esonerato da Silvio Berlusconi in aprile per lasciare il posto a Brocchi. Speriamo che Saputo non abbia pupilli.

28 gennaio 2019 (modifica il 28 gennaio 2019 | 22:39)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *