Michele Criscitiello della Folgore Caratese squalificato per uno schiaffo ad un dirigente avversario


Tutti lo conoscono per i suoi programmi sul calciomercato su Sportitalia di cui anche direttore di rete. Oltre che per il sito Tuttomercatoweb.com di cui direttore. Ma pochi sanno che il giornalista Michele Criscitiello dal maggio 2016 anche presidente della Folgore Carates, club militante in serie D. Nelle cui fila riuscito a portare anche un ex nome di peso della serie A come Papa Waigo, indimenticato giocatore tra le altre squadre di Verona, Cesena, Genoa e Fiorentina.

La vicenda

Ora per Criscitiello diventato protagonista di un episodio negativo che ne ha provocato l’inibizione dalla carica da parte del giudice sportivo fino al prossimo 19 dicembre. I fatti si riferiscono alla parita disputata domenica scorsa dalla sua squadra contro il Ligorna. Ecco come il giudice sportivo ricostruisce l’accaduto: Criscitiello, allontanato nel corso del secondo tempo per essersi avvicinato alla panchina della societ ospitata con fare minaccioso, al termine della gara, nello spazio antistante gli spogliatoi raggiungeva un dirigente avversario e lo colpiva con uno schiaffo al viso e un calcio all’altezza del fianco. Veniva bloccato e condotto all’interno dello spogliatoio solo grazie all’intervento dei dirigenti della societ ospitante.

La difesa

Lui si difende per spiegando in un Twitter di essere stato offeso dal dirigente avversario colpito: I vocaboli “handicappato” e “mongoloide” nella vita non vanno mai usati. Neanche su un campo da calcio. Per questo non mi pento della reazione e ritengo giusta la squalifica.
Come diventer difficile per d’ora in poi per lui parlare delle intemperanze dei big della A.

13 novembre 2018 (modifica il 13 novembre 2018 | 12:15)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *