Mercatini dell’Avvento a gogò, da Nord a Sud d’Italia –


Govone – Tra le colline di Langhe-Roero e Monferrato, paesaggio vitivinicolo patrimonio mondiale Unesco, Il Magico Paese di Natale di Govone ha attirato duecentomila presenze nell’edizione dello scorso anno, anche grazie all’atmosfera particolare che richiama alla mente il mondo fiabesco e incantato del Natale ispirato agli scritti dell’autore F.Baum (ideatore del “Mago di Oz”). Gli adulti possono tornare bambini e i più piccoli sono accompagnati alla scoperta della vera storia di Babbo Natale. E’ uno dei primi mercatini di qualità in Italia e ha collezionato in 12 anni di vita collaborazioni con celebri artisti. Ogni giorno, fino al 23 dicembre, si possono visitare il Mercatino di Natale con i suoi artigiani provenienti da tutta la Penisola, la Casa di Babbo Natale, il Castello Reale nelle cui sale affrescate si svolge la mostra di arte sacra e presepiale. Per i bimbi, l’antica giostra del carosello torinese e divertenti laboratori (www.magicopaesedinatale.com).

Santa Maria Maggiore – I Mercatini di Natale di Santa Maria Maggiore, in programma in Val Vigezzo dal 7 al 9 dicembre, festeggiano quest’anno il proprio ventennale. Sono tra i più amati d’Italia ed anche quest’anno si confermano tra i più grandi, con oltre 200 espositori selezionati, di alta qualità. Il 6 dicembre, serata inaugurale “Aspettando il Mercatino” con l’accensione del grande abete e spettacoli live con la Mabò Band e gli artisti della Compagnia Eglaf – performing arts” (www.mercatininatale.santamariamaggiore.info).

Ferrara – Un Natale tra mille luci a Ferrara, che quest’anno stupisce i visitatori con il villaggio natalizio dalle scenografie del Rinascimento, fontane danzanti sullo sfondo del Castello Estense, giochi, animazioni e tanti eventi, da vivere in famiglia. Il Castello Estense e i palazzi rinascimentali fanno da sfondo ad uno spettacolo di luci e colori, che trasformano nel periodo natalizio il centro storico, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, in un gioco di meraviglie per grandi e piccoli. Fino al 6 gennaio (www.visitferrara.eu).

Arezzo – Nella parte più alta della città, fino al 26 dicembre, viene allestito un vero e proprio Christmas Village dominato da una grande ruota panoramica, con un’area dove protagonista è il ghiaccio. Qui si troveranno, fra l’altro, la Casa di Babbo Natale, un planetario per osservare le stelle, i Mercatini tirolesi, il villaggio Lego, attrazioni luminose, spettacoli per grandi e piccini, per un Natale davvero straordinario (www.arezzocittadelnatale.it).

Abbadia San Salvatore – Ad Abbadia San Salvatore (Monte Amiata – Siena) il Natale profuma ancora di tradizione, di magia, di riti ancestrali grazie alle Fiaccole, la cui costruzione inizia con gli inizi di dicembre e illumina di fuoco la notte del 24 dicembre. Le Fiaccole sono cataste di legna a forma piramidale alte fino a 7 metri che, innalzate in ogni terziere del piccolo borgo medioevale, si levano al cielo in attesa della vigilia, quando poi verranno incendiate. Si tratta di una delle più antiche feste del fuoco italiane, che nasce da una singolare tradizione millenaria intimamente sentita e molto partecipata. Mercatini natalizi per tutto il mese di dicembre (www.cittadellefiaccole.it)

Marche – Un emozionante viaggio tra borghi, città e castelli dall’atmosfera incantata con tante sorprese per grandi e piccini: questo è quanto promette “Il Natale che non ti aspetti”, che unisce in un unico palinsesto 9 incantevoli luoghi della provincia di Pesaro e Urbino, nelle Marche: Urbino, Pesaro, Candelara, Fano, Fossombrone, Frontone, Gradara, Mombaroccio, Urbania. In programma mercatini, presepi, luminarie ad effetto, villaggi di Babbo Natale, paesaggi invernali e magiche suggestioni. Un ricchissimo calendario di appuntamenti che, in alcuni casi, si concluderà all’Epifania. Si inizia il 24 novembre con Candele a Candelara, l’unico evento italiano dedicato alle fiammelle di cera, che andrà avanti fino al 16 dicembre: otto giorni tra mercatini, artisti di strada e gastronomia della tradizione, resi ancora più suggestivi dagli spegnimenti programmati dell’energia elettrica. A chiudere il lungo calendario di iniziative del “Natale che non ti aspetti” sarà, dal 4 al 6 gennaio 2019, la celeberrima Festa Nazionale della Befana di Urbania, che vedrà radunarsi centinaia di Befane da tutt’Italia (www.unplipesarourbino.it).

Napoli – Imperdibile l’atmosfera dell’Avvento a Napoli, la Città dei Presepi. Fra le decine di Mercatini natalizi nei vari quartieri, i più apprezzati e tradizionali sono la Fiera di Natale di San Gregorio Armeno e quella di San Biagio dei Librai, con negozietti e bancarelle ricolme di statuine del presepe, oltre che di ogni decorazione, regalo, cibo per le feste.




https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *