Meno sigarette e niente partita in tv per Mazzarri


la notte del buon ritorno. Faccio gli auguri a Walter Mazzarri, perch guarisca presto e possa tornare in panchina, stata la prima cosa che ha detto ieri Rolando Maran, collega, allenatore del Cagliari.

Mazzarri sta meglio, nelle prossime ore si sottoporr a un check-up e allora si capir quando potr tornare al lavoro. Intanto niente stress, meno sigarette (vale sempre per tutti) e la richiesta di staccare: niente telefonino e per quanto possibile zero pensieri calcistici. La richiesta sarebbe quella di non seguire Cagliari-Torino neppure in tv, possibile che il tecnico resista. Intanto dentro i secondi, sulla panchina granata stasera sieder Nicol Frustalupi.

Spunta la luna dal monte, si gioca alla Sardegna Arena, si parte alle 20.30. Tre minuti prima che l’arbitro Fabrizio Pasqua fischi l’inizio della partita, l’attrice cagliaritana Emilia Agnese reciter in campo un monologo contro la violenza sulle donne. A bordocampo ci saranno le ragazze delle giovanili rossobl.

Spuntano anche altre sorprese. Il Torino dovrebbe partite con un centrocampo pi folto e la presenza di Soriano, favorito su Lukic. Davanti la coppia Falque-Belotti.

Altri ritorni, nuovi incroci. Rientrati dagli impegni con la Nazionale i cagliaritani Cragno, Barella e Pavoletti. Il portiere in azzurro sta crescendo alle spalle di Sirigu. Storie di centrocampo: Barella meritatamente in rampa. Il granata Baselli spera di tornare nel giro azzurro. Soriano prima deve convincere il Toro. Incroci di bomber. Mancini continua a non chiamare Belotti, le alternative non hanno risolto i problemi di gol dell’Italia. Neppure con un bomber di razza come Pavoletti, convocato ma rimasto a guardare. Stasera dovrebbe giocare al fianco di Sau. E sarebbe un altro ritorno.

25 novembre 2018 (modifica il 25 novembre 2018 | 22:39)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *