Mario Frick chiama i figli Yanik e Noah (che gioca contro l’Italia)


La passione per il tennis e due figli calciatori, chiamati Yanik e Noah, come il grande tennista francese con le treccine (che per aveva due n nel nome). In casa di Mario Frick, attaccante del Liechtenstein e di Siena, Verona, Arezzo e Ternana, pallone e palline erano la stessa cosa. Adesso super Mario allena nel Principato, suo figlio maggiore tornato in patria dopo essersi svincolato dal Livorno, mentre Noah, classe 2001, sar in panchina al Tardini contro l’Italia dopo l’esordio assoluto di sabato scorso contro la Grecia. Lui gioca nel Vaduz e ha un allenatore che lo conosce da sempre: lo stesso Mario. La dinastia dei Frick difficilmente toccher le vette del capostipite, sia in termini di gol che di fantasia: il secondo nome di Noah Zinedine, in onore di Zizou. Gli incroci di Mario con la nostra Nazionale sono curiosi: ha giocato nel 2008 contro Quagliarella, che sar in campo contro il Liechtenstein, mentre alla Ternana nel 2002 era compagno di Igor Zaniolo, pap di Nicol: Lui e mio figlio giocavano assieme nel cortile di casa nostra a Terni. Mi sono emozionato a vederne sbocciare il talento. Per quelli di casa Frick, bisogna aspettare un altro po’.

26 marzo 2019 (modifica il 26 marzo 2019 | 14:09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *