Manovra 2019, ecco la lettera Ue di contestazione. Spread al massimo da 5 anni


L’incontro Moscovici-Tria

Nel pomeriggio arrivato a Roma il commissario Ue agli affari economici Pierre Moscovici: si incontrato con il ministro Giovanni Tria ed stata a l’occasione per la consegna della lettera. Secondo la commissione europea l’Italia viola gli impegni presi in passato dall’Italia e dallo stesso premier Conte che a giugno aveva ribadito davanti ai partner europei la promessa di seguire la traiettoria di abbassamento del debito pubblico. Nelle ultime settimane, per, non solo il governo italiano ha virato di 180 gradi preferendo la strada dell’aumento del deficit ma si dimostrato sordo a ogni richiamo europeo di ritorno sui passi precedenti. speriamo di poter avvicinare le nostre posizioni a quelle Ue ha dichiarato Tria.

Moscovici: stime di crescita non realistiche

In serata, poi, il commissario Ue agli affari economici, Pierre Moscovici, ha ribadito i concetti in una intervista a Piazzapulita su La7: Gli italiani sono liberi nelle loro scelte democratiche e la commissione non qui per proporre una contromanovra. Ma con la nostra lettera chiediamo al governo che la manovra si avvicini alle regole europee, perch non pu restare al 2,4% di deficit e con uno scarto del deficit strutturale di un punto e mezzo. Questo non possibile, chiediamo una correzione e la chiediamo attraverso un dialogo costruttivo. Per Moscovici, inoltre, le stime di crescita previste nel Def, il Documento di economia e finanza licenziato dal governo la scorsa settimana sono irrealistiche.

Le parole di Juncker , Macron e Kurz

Che l’Italia stia raccogliendo ostilit da parte degli altri paesi lo dimostrano anche le parole pronunciate dal presidente della commissione Jean Claude Juncker, secondo il quale i governi non sarebbero pi disposti a fare aperture di credito a Roma : So che nel passato la Commissione stata accusata di essere stata generosa col bilancio italiano. I Paesi al telefono si sono raccomandati di non aggiungere flessibilit alla flessibilit. Negli ultimi tre anni l’Italia ha speso 30 miliardi di euro. Siamo stati molto generosi, gentili e positivi con l’Italia. Perch l’Italia l’Italia. Per Macron , addirittura l’ascesa dei populisti in Italia l’emblema della crisi. Tranchant anche il cancelliere austriaco Sebastian Kurz: Nessuna comprensione per le politiche dell’Italia, i criteri di Maastricht valgono per tutti.


Pensioni e pace fiscale, tutte le novità nella manovra 2019



La manovra 2019, sì del consiglio dei Ministri


Il 31 ottobre la dead line

L’Italia avr modo di replicare alle osservazioni di Moscovici: la dead line comunque il 31 ottobre, data entro la quale Bruxelles decider (come tutto lascia pensare) di respingere la manovra dell’Italia. A quel punto il governo rischia una procedura per eccesso di debito. L’Italia non e’ il solo Stato al quale la Commissione europea invier una lettera di richiesta di informazioni sul bilancio. Si tratta di Spagna, Belgio, probabilmente Portogallo e Slovenia (per la Slovenia il nuovo governo deve aggiornare in realta’ il progetto originario). Il caso Italia per radicalmente diverso dagli altri perche’ la finanziaria 2019 e’ platealmente fuori dalle regole Ue.

18 ottobre 2018 (modifica il 18 ottobre 2018 | 22:53)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *