“Macchi l’onore della famiglia”. E il siriano giustizia la sorella –


L’orrore in Siria non conosce fine. Un ribelle della provincia di Jarabulus, città a sud del confine turco e in mano alle milizie islamiste legate ad Ankara, ha giustiziato a colpi di mitra la sorella minorenne per aver macchiato l’onore della famiglia. Secondo la Bbc in arabo, la ragazza sarebbe Rasha Bassis e non avrebbe neanche compiuto 18 anni. L’assassino ha poi mandato il video in rete (guarda il video).

Nel video, lungo circa un minuto, si vede il macabro rituale omicida del presunto fratello. Le immagini mostrano una donna giovane, accovacciata contro un muro, e l’uomo che inizia a scaricare il mitra sulla sorella. Una voce fuori campo, come riporta Leggo, urla “Spara! Lava il tuo onore!”.

Difficile avere altre prove di quanto avvenuto. E le circostanze esatte dell’omicidio sono chiaramente molto difficile da valutare. Quello che è certo, è che Jarabulus è in mano a milizie islamiche che praticano una visione fondamentalista della legge islamica. E il delitto d’onore, specie contro le donne, è un crimine assolutamente lecito nelle aree controllate dai ribelli. Lo è in molti Paesi, come nel Golfo Persico. E sicuramente lo è lì dove non esiste più uno Stato né un governo, ma solo la legge delle milizie filoturche.


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *