«Ma continuerò ad amare Napoli» –


Ieri pomeriggio la violenta aggressione subita in piazza Carlo III, a Napoli, quest’oggi la reazione del Gragnano, che ha espresso solidarietà e sostegno al proprio gioiellino Amir Gassama ed alla famiglia di mister Campana, che ha moralmente adottato il giovane talento guineano.

Nessun dubbio per il club pastaio, in perfetta linea con quanto denunciato dallo stesso tecnico: quella che ha subito Amir, è stata «una vile aggressione a sfondo razziale».

Un’aggressione che fortunatamente non ha provocato gravi conseguenze. «Amo Napoli e continuerò ad amarla – commenta il giorno dopo Gassama – la considero la mia città. Il brutto episodio di ieri non mi farà di certo cambiare opinione sulla città e su tutti coloro che, come me, la amano e la rispettano. Per fortuna noi siamo la maggioranza. Qui ho conosciuto persone perbene, che mi stimano e che tengono a me. Tutto il resto passa in secondo piano».

In chiusura, il messaggio della società del presidente Martone: «La viltà di pochi non potrà mai destabilizzarci».


Venerdì 23 Novembre 2018, 12:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


https://www.youchannel.org/feed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *