L’uscita dall’euro? Per Marine Le Pen non è più una priorità


«L’uscita dall’euro e dall’Europa non è più la priorità. Adesso ci sono le condizioni per cambiare l’Europa dall’interno», dice Marine Le Pen nella sede del Rassemblement national a Nanterre, in occasione di un incontro con i giornalisti per gli auguri di inizio anno. Marine Le Pen cambia politica in vista delle prossime elezioni europee di primavera, quando spera di raccogliere i frutti dell’ondata sovranista in Europa e in particolare dell’alleanza con Matteo Salvini, al governo in Italia, che a sua volta ha accantonato l’uscita dall’Ue e dall’euro. «In primavera i popoli potranno esprimersi e chiedere il tipo di Europa che desiderano, e sono certa che chiederanno di recuperare il controllo nazionale delle frontiere e della politica economica». Ma come farlo senza cambiare i trattati? «I trattati vengono regolarmente interpretati, modificati, distorti a seconda degli interessi. Quale norma del trattato europeo permette la politica di quantative easing svolta dalla Banca centrale europea? Nessuna. Eppure un’immensa massa di denaro è stata stanziata senza che arrivasse mai nell’economia reale e nella vita quotidiana dei cittadini». In occasione delle elezioni presidenziali perse nel maggio 2017 contro Emmanuel Macron, la posizione di Marine Le Pen era – sia pure con qualche ambiguità – quella di uscire dall’euro e dalla Ue, e questo aveva spaventato molti francesi indebolendola. «All’epoca l’unica scelta che era riservata ai francesi era la sottomissione o il tentativo di uscire – dice oggi la leader del RN -. Oggi non è più così, c’è una situazione totalmente nuova della quale tenere conto. Non è più necessario uscire perché finalmente i popoli possono influire sulla politica europea. Quando il presidente della Commissione sarà espressione di idee come le mie o di Matteo Salvini, le cose cambieranno».

17 gennaio 2019 (modifica il 17 gennaio 2019 | 13:10)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *