Lo spread tocca quota 335 punti base. Piazza Affari maglia nera d’Europa I mercati e la Borsa in tempo reale


Lo spread tra Btp e Bund sfonda la soglia dei 330 punti base – sugli schermi Bloomberg – salendo a 335 punti base, il livello pi alto dal 19 ottobre scorso. Il rendimento del decennale del Tesoro sfiora il 3,70%, rispetto al 3,59% dell’ultimo riferimento (qui, l’andamento dello spread in tempo reale). La notizia arriva mentre Piazza Affari apre in ribasso (con l’eccezione del titolo dell’Enel, societ che ha presentato l’aggiornamento del piano strategico con pi dividendi e un massiccio piano d’investimenti ) e mentre si registra un mezzo flop, finora, nella sottoscrizione del Btp Italia, il titolo indicizzato all’inflazione con un rendimento minimo dell’1,45%, che il termometro del grado di fiducia degli italiani nel Paese. Ieri il Tesoro riuscito a collocare titoli solo per 481,3 milioni di euro, meno della met di quanto atteso: 1 miliardo. Intorno alle 11 della mattina lo spread viaggiava a 329 (qui, le 3 ragioni per cui il Btp Italia non decolla, di Nicola Saldutti).

Lo spread e le Borse

A poco pi di un’ora dall’inizio delle negoziazioni il Ftse Mib cedeva l’1,55%, con il ribasso pi alto fra i principali listini europei.

A pesare sulla Borsa di Milano proprio lo spread, che ha toccato i 335 punti base dopo la scelta del governo italiano di non modificare la manovra; l’aumento mette pressione sulle banche italiane, con Banco Bpm che perde quasi il 6%, mentre i big Intesa e Unicredit lasciano sul terreno il 2,7 e il 3,77%. Pochi i titoli positivi: fra questi spicca Enel, che sale dell’1,8% col nuovo piano industriale.

Intanto s’infiamma la battaglia tra le forze politiche. Non ci voleva un esperto di finanza per capire come un debito da 2.300 miliardi di euro come quello italiano non pu essere rifinanziato contando solo sul sostegno delle famiglie — ha detto Renato Brunetta, deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia —. Bisogna poter contare obbligatoriamente anche sulle grandi banche e sui grandi investitori italiani ed esteri. Esattamente quelli che il governo gialloverde ha fatto scappare in tutti questi mesi con la sua propaganda. L’esponente di Forza Italia chiede in sostanza che si vada a nuove elezioni visto il flop dell’emissione del Btp Italia. Questo deficit e questo debito — dice Brunetta — o verranno finanziati da investitori speculativi, in cambio ovviamente di rendimenti stratosferici per remunerare il rischio a tutto svantaggio dei conti pubblici oppure, nella peggiore delle ipotesi, il Tesoro “bucher” un’asta, ovvero gli investitori non si presenteranno pi ad acquistare i titoli di Stato. Questo determiner una crisi di liquidit con conseguente difficolt nel pagare puntualmente stipendi pubblici, pensioni e debiti ai fornitori della pubblica amministrazione. Per evitare questi scenari catastrofici, l’unica soluzione che la Lega abbandoni le sue pulsioni sovraniste e populiste, stacchi la spina e faccia cadere il governo. Mentre Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, ospite di Studio 24 su Rainews24, ha invitato il governo a rivedere la Legge di bilancio: Questa manovra molto bastata sul deficit, cos ci coster molto in termini di debito. E poi perch non si deve parlare di spread? I cittadini hanno capito che dovranno pagare gli interessi sul debito, Di Maio e Salvini inutile che facciano spallucce, o ci vogliono portare fuori dall’euro oppure devono rivedere la manovra, non si possono sperperare risorse ma si deve puntare sugli investimenti.

20 novembre 2018 (modifica il 20 novembre 2018 | 12:51)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/economia.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *