L’Inter fa bene a vendere Perisic? Pro e contro di una cessione difficile


Il tecnico Luciano Spalletti si battuto per trattenerlo e lo ha convinto a restare. Oggi per Ivan Perisic un caso ed sul piede di partenza, con direzione Arsenal. Il vicecampione del mondo ha pi volte detto di voler giocare in Premier League, lo ribad anche alla vigilia della partita di Wembley contro il Tottenham. Ma giusto far partire un giocatore che chiede la cessione oppure bisognerebbe trattenerlo?

Vantaggi

I pro della cessione sono molteplici. Perisic in questa stagione stato tra i peggiori dell’Inter. Spalletti gli ha dato piena fiducia lo ha utilizzato in ben 18 partite su 21 e in tutte e sei le gare di Champions. Il croato ha realizzato appena tre reti, cui si sommano due assist. In campionato partito titolare 14 volte, subentrato in altre quattro, rimasto in panchina per ragione di turnover e solo contro avversari abbordabili come Frosinone e Empoli. Anche a Torino finito in panchina, ma solo perch aveva chiesto la cessione, come hanno confermato l’ad Beppe Marotta e lo stesso Spalletti. In pi la sua cessione a gennaio aiuterebbe non poco il bilancio dell’Inter (fino a giugno ancora sotto il settlement agreement Uefa).

Svantaggi

I contro della cessione sembrano pochi, ma esistono. Lasciare partire Perisic obbliga l’Inter a cercare subito un sostituto. Potrebbe essere l’argentino Rodrigo De Paul dell’Udinese. Il 24enne sicuramente un giocatore di talento, prospettiva e tecnica, ma non un esterno naturale, anche se ricopre bene la posizione. Non solo la ricerca del sostituto il problema, ma anche il messaggio che la societ manda al resto dello spogliatoio. Se un Perisic capriccioso e indolente viene accontentato e lasciato andar via si legittima una situazione pericolosa, in cui altri si sentiranno in diritto di poter chiedere un identico trattamento. vero che quando i giocatori decidono di cambiare aria sono pi nocivi che utili, l’Inter comunque non deve svendere un giocatore che comunque un suo patrimonio.

28 gennaio 2019 (modifica il 28 gennaio 2019 | 17:35)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *