Lazio-Torino è Immobile-Belotti: duello fra bomber a caccia dell’Europa


Bomber di fine anno. Lazio contro Torino anche Immobile che aspetta Belotti, incroci in attacco, semafori in difesa, con quella granata che gi ha numeri da Champions, quarta, come la posizione che occupano i laziali in classifica. Il Toro di Mazzarri vorrebbe arrivare al 2019 restando con la Juve l’unica squadra imbattuta in trasferta. Impresa non facile, la Lazio una grande squadra, spiega il tecnico granata. Mazzarri un grande allenatore, replica Simone Inzaghi. Stima, ma non solo. Punge nel finale il laziale: La sconfitta dell’anno scorso, il modo nella quale maturata ancora fa male. E l’espulsione di Immobile gli imped di giocare la gara successiva.

Immobile oggi pomeriggio ci sar, anche se diffidato e mette a rischio la presenza contro il Napoli. Non segna dall’8 dicembre, rigore contro la Samp, ma i suoi gol hanno comunque raggiunto la doppia cifra, 10 in 18 match. Ci sar anche Belotti, che in campionato gi andato a segno 6 volte, ultimo centro due gare fa, vantaggio nella trasferta poi pareggiata contro il Sassuolo. Il Gallo che, pur a secco, stato il miglior interprete nel tridente visto contro l’Empoli, nel boxing day. Bene, stavolta il tridente (probabilmente) non ci sar, fuori Zaza, dentro un centrocampista in pi, Meit. Probabili rientri anche per Sirigu tra i pali, Djidji in difesa, Ansaldi sulla fascia. Sull’altro corsia, quella di destra, correr De Silvestri, romano, cuore laziale, eroe granata nel giorno di Santo Stefano. Massima concentrazione, alla vacanze si penser dopo, dice Mazzarri.

La stessa cosa ripete Inzaghi, cambiano solo le sfumature. Cos come sui sistemi di gioco: tre difensori, cinque centrocampisti, due uomini in attacco. C’ Lazio-Toro, per l’EuroZona sono punti capitali.

28 dicembre 2018 (modifica il 28 dicembre 2018 | 22:38)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *