L’assurdo basket. Doppia sfida alla Lituania: Milano con lo Zalgiris, l’Italia per il Mondiale


Il basket internazionale gioved diventa una specie di Giano Bifronte e propone uno scontro Italia-Lituania su due palcoscenici distinti: il primo duello riguarda le selezioni nazionali, impegnate a Brescia nelle qualificazioni al Mondiale 2019; la seconda sfida si svolge invece a Kaunas, tra lo Zalgiris e l’Ax Milano, e appartiene al decimo turno dell’Eurolega.

La grottesca diatriba tra Fiba ed Eurolega ha dunque creato il temuto, comico caso di una concomitanza paradossale: due partite toste nello stesso giorno e con l’impossibilit, sia per le Nazionali sia per i club, di disporre dell’organico pieno. Sotto questo aspetto, le rinunce maggiori le deve fare l’Italia di Meo Sacchetti (anche al di fuori del perimetro degli azzurri che vestono la maglia di Milano).

Ma pure l’Olimpia incompleta: per la partita di stasera ha concesso Burns e Fontecchio, mentre Cinciarini si unir per la trasferta in Polonia (il play sar prelevato stanotte all’arrivo del charter milanese a Malpensa e portato a Brescia). Per Sacchetti non ha dato la maglia di titolare a Fontecchio: sar riserva. Chiss se il suo predecessore Pianigiani sar lieto di apprendere la notizia, visto che il giocatore avrebbe fatto comodo a causa degli infortuni dell’AX. Ad ogni modo, oggi si gioca e i verdetti sono pesanti.

La Lituania imbattuta gi certa del Mondiale; l’Italia cerca di mettere al sicuro il suo pass gi in questo fine settimana per evitare rischi nelle ultime due partite a febbraio. Nell’Eurolega, invece, Milano vuole rimettersi a vincere dopo il k.o. di Barcellona; quanto allo Zalgiris, conta di avviare la riscossa dopo un avvio stentato. Tornando alla Nazionale, due le novit: il rientro di Alessandro Gentile (ultima apparizione nel settembre 2017) e l’esordio del ventisettenne Giampaolo Ricci, che Sacchetti allena a Cremona.

28 novembre 2018 (modifica il 28 novembre 2018 | 22:27)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *