L’Armani Milano risponde a Venezia, dominata Reggio Emilia per 100-75


Venezia batte un prezioso colpo esterno, Milano risponde senza faticare. Prosegue senza passaggi a vuoto il cammino delle grandi favorite della Serie A che domenica prossima giocheranno da imbattute lo scontro diretto del Taliercio.

Bene Milano

L’Olimpia risponde al blitz a Sassari della rivale regalandosi un pomeriggio senza patemi d’animo al Forum contro una Reggio Emilia in piena emergenza (fuori Butterfield, Elonu e Cervi). La partita si decide a cavallo della pausa lunga quando Mike James colleziona 5 triple in una manciata di secondi e spegne il coraggio degli ospiti che si erano portati in vantaggio sul 34-37 al 17’. Il play infiocchetta un bottino da 21 punti in 18’ ma è con gli assist spettacolari che mette il punto esclamativo sulla fuga definitiva già prima della fine del terzo quarto (72-50). Al fianco della stella più luminosa si staglia l’energia di Fontecchio che difende bene su Ledo, autore comunque di 21 punti, e chiude a quota 14. L’Armani vince 100-75 e conferma la tendenza alla goleada al Forum: per la terza volta su 3 gare interne tocca la tripla cifra alla voce punti segnati con uno scarto medio di 22,7 punti.

Virtus Bologna

Dopo due sconfitte consecutive la Virtus Bologna esce dalle sabbie mobili superando Cantù con un 90-81 che vale la prima vittoria interna stagionale. Dopo un inizio da incubo (6-19), la squadra di Sacripanti rimonta e poi prende il largo a fine terzo quarto cavalcando la splendida prestazione della coppia Aradori-Kravic, autori di 26 punti a testa. Ottimo il contributo di Tony Taylor che confeziona una doppia doppia da 11 punti e 12 assist. Per i brianzoli 23 punti di Mitchell e 22 con 11 rimbalzi di Jefferson.

Avellino ok

Continua il momento positivo di Avellino che a Masnago colleziona il terzo successo consecutivo vincendo 79-83. La gara scorre sui binari dell’equilibrio fino al rettilineo conclusivo: il massimo divario del match si materializza nel terzo quarto con Varese sul +7 (61-54) ma gli irpini non fanno fatica a rimontare. Negli ultimi 90 secondi Moore colleziona 2 palle perse e un errore al tiro rovinando la serata di Varese che viene punita da un canestro di Cole (topscorer con 25 punti e 10/20 su azione) e dai liberi di Filloy e Green. Primo ko interno dopo un tris di vittorie per l’Openjobmetis a cui non bastano i 18 punti di Avramovic e la doppia doppia da 11 punti e 10 rimbalzi di Cain.

11 novembre 2018 (modifica il 11 novembre 2018 | 21:08)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *