L’arbitro si dimentica la monetina e costringe le capitane a scegliere il campo a morra cinese: squalificato


Dovr dire addio ai campi di calcio per un bel po’ l’arbitro della federazione inglese David McNamara, 26 anni. La sua colpa? Essersi dimenticato la monetina. Si proprio quella che serve a fare testa o croce tra i due capitani prima dell’inizio della partita.

Il caso

Il fattaccio che gli costata la squalifica si verificato all’inizio di una partita della Super League femminile Manchester-City-Reading (per la cronaca risultato finale 1-1) in cui nei pressi del cerchio di centrocampo McNamara si trovato la capitana del City Stephanie Houghton che un personaggio di spicco in quanto anche capitana della Nazionale inglese. Accortosi di non avere la monetina e chiesto se qualcun altro l’aveva, McNamara invece di farsi aiutare da qualche componente delle panchine o da uno spettatore delle tribune, l’arbitro britannico ha pensato bene di risolvere la questione su due piedi. Come? Ricorrendo ad un vecchio gioco che tutti conoscono, la morra cinese, (sasso, forbici, carta, ricordate?). Evento immortalato dalle telecamere e reso noto alla Gran Bretagna e al mondo.
Risultato finale, squalifica di tre settimane per McNamara con questa motivazione ufficiale Non aver agito nel miglior interesse del gioco.

15 novembre 2018 (modifica il 15 novembre 2018 | 11:03)

© RIPRODUZIONE RISERVATA




http://xml2.corriereobjects.it/rss/sport.xml

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *